Il Papa ai leader italiani: "Pensate al bene comune"

Il Papa durante l'Angelus nel giorno di Natale
1' di lettura

E' stato questo uno degli auguri di Benedetto XVI durante l'Angelus di Natale. Ma la Cina ha oscurato il suo messaggio in tv dopo le critiche alle "discriminazioni e persecuzioni" contro i cristiani cinesi

Il Natale "ispiri i responsabili" della "amata Italia" "perché ogni loro scelta e decisione sia sempre per il bene comune". Lo auspica il Papa negli auguri "ai romani e agli italiani" che aprono la serie delle 65 lingue in cui formula gli auguri natalizi a tutto il mondo.

"Buon Natale ai romani e agli italiani! - ha detto il Papa aprendo la serie degli auguri natalizi - In questo giorno, illuminato dalla speranza evangelica che proviene dall'umile grotta di Betlemme, auspico di cuore il dono natalizio della gioia e della pace per ogni abitante dell'amata Italia: per i bambini e gli anziani, per i giovani e le famiglie. Il Cristo, nato per noi, ispiri i responsabili, perché ogni loro scelta e decisione sia sempre per il bene comune; conforti - ha aggiunto - quanti sono provati dalla malattia e dalla sofferenza; sostenga coloro che si dedicano al servizio dei fratelli pi- bisognosi".

Quando ha annunciato gli auguri in italiano, Benedetto XVI è stato salutato dalla folla in piazza, e a sua volta ha salutato facendo cenni con il braccio. Un accenno di applauso lo ha brevemente interrotto quando ha proseguito gli auguri, chiedendo il "dono natalizio della gioia ...".

Il caso
- La Cina ha oscurato la rete tv Bbc che stava riferendo del discorso del Papa, nel quale Benedetto XVI ha severamente criticato le "discriminazioni e persecuzioni" contro i cristiani cinesi.

Leggi tutto