Auguri da Herat. Natale tra i nostri soldati in Afghanistan

1' di lettura

SkyTG24 sceglie di passare le feste con il contingente italiano, raccontando la vita dei militari in questi giorni speciali. Intanto il ministro Frattini dice: “Via nel 2014, ma i nostri addestratori resteranno anche dopo”. TUTTI I VIDEO

(In fondo al pezzo tutti gli aggiornamenti sui militari italiani impegnati in Afghanistan)

SkyTG24 sceglie di passare le feste con il contingente italiano e raccontare il Natale dei nostri soldati in Afghanistan. Grazie al collegamento con la base Camp Arena, il canale all news diretto da Emilio Carelli ha dato voce ai militari italiani che hanno, attraverso la tv, fatto gli auguri ai propri cari.

SkyTG24 finestra sull’Afghanistan - A pochi giorni dall’apertura di una sede di corrispondenza in Afghanistan, lo speciale “Natale con i nostri soldati” si inserisce nel lavoro di SkyTG24 di documentare l’attività dei nostri militari assicurando collegamenti in diretta con la striscia quotidiana “Herat, Italia – Oggi in Afghanistan”.

Frattini: "Via nel 2014, ma..."
- "Dobbiamo conquistare il cuore degli afghani, e non lo abbiamo ancora fatto del tutto". E' questa, secondo il ministro degli Esteri Franco Frattini, la ricetta per vincere in Afghanistan avviando il Paese verso la "normalizzazione". Il titolare della Farnesina, intervenuto telefonicamente alla trasmissione di SkyTG24 dedicata agli auguri natalizi ai soldati italiani impegnati all'estero, ha ribadito che il graduale ritiro delle truppe dell'Alleanza dall'Afghanistan inizierà nella primavera del 2011 e dovrà essere completato entro la fine del 2014, così come stabilito durante il vertice Nato di Lisbona: ma molti "addestratori" italiani, ha spiegato il ministro, rimarranno nel Paese per continuare a formare la polizia e le forze armate afghane.
Frattini ha ricordato i tanti "progressi" compiuti dall'Afghanistan in questi anni e l'impegno italiano non solo in termini militari ma di cooperazione civile e di investimenti (ad esempio per lavorazione del marmo e la produzione di zafferano). "Abbiamo pagato un prezzo altissimo in termini di vite umane, ma l'Afghanistan oggi è un Paese molto diverso da com'era prima", ha osservato Frattini. Secondo il titolare della Farnesina inoltre, dietro l'impegno dei soldati italiani c'è la condivisione e la solidarieta' di tutte le forze politiche, o quasi tutte: "Purtroppo l'Italia dei Valori di Di Pietro, anche su questo, è fuori da qualsiasi clima costruttivo".

Tutti i video da Herat:

Leggi tutto