Lo “spirito del tempo” di Google premia Chatroulette

1' di lettura

La tradizionale classifica delle parole più cercate nel mondo sul motore di ricerca incorona il sito di incontri casuali. Mentre in Italia trionfa Facebook. Negli ultimi dieci anni, tra i vincitori si segnalano Michael Jackson, l'Uomo Ragno e Sarah Palin

di Federico Guerrini

Un 2010 in cui l’attenzione del mondo è stata calamitata da grandi eventi sportivi come i mondiali di calcio e le Olimpiadi in Canada, da disastri naturali o causati dall’uomo, leggi i terremoti di Cile e Haiti e la fuoriuscita di petrolio nel Golfo del Messico, e da un interesse sempre più spasmodico verso l’ultimo ritrovato tecnologico.

È lo spirito dei tempi, lo Zeitgeist, visto con gli occhi di Google, che ormai da quasi una decade, alla fine dell’anno ci rivela l’elenco delle parole più cercate a livello globale e nei singoli Paesi. Accanto ai grandi temi citati in apertura, il motore della Grande G scheda e memorizza le query di singole parole. Al primo posto, quest’anno, fra le ricerche più gettonate ci sono quelle relative al sito Chatroulette, dove degli sconosciuti si alternano davanti alla webcam in modo casuale, osservandosi l’un l’altro e interagendo a piacere.

Al secondo posto troviamo l’ultimo gioiellino Apple, l’iPad, mentre al terzo il cantante sedicenne canadese Justin Bieber, lanciato da You Tube. Dopo alcune voci che riguardano siti di giochi e suonerie, all’ottavo posto della classifica, spunta il cinguettio di Twitter, che almeno qui riesce a battere Facebook, piazzatosi “solo” al decimo posto.

Il sito dell’”uomo dell’anno” secondo la rivista Time, Mark Zuckerberg, si può però consolare con il primo posto nella classifica dei termini più popolari fra gli utenti italiani, che si dimostrano molto attenti, oltre che a tutto ciò che riguarda i social network e l’intrattenimento in Rete, anche all’attualità: parole come “sarah scazzi”, “il fatto quotidiano”, “stipendi pa” sono fra quelle digitate più di frequente nella casellina bianca del motore di Mountain View, mentre abbondano anche le query con cui si cerca il significato di espressioni misteriose come “bunga bunga”, “kippah” e “waka waka”.

La curiosità nei confronti di Bieber domina anche nel Bel Paese, ma nella lista dei personaggi più in evidenza al secondo e terzo posto ci sono due nomi squisitamente nostrani come Mauro Marin del Grande Fratello e la compianta Sandra Mondaini.

È interessante notare come i vertici della classifica globale italiana (Facebook, YouTube, libero) siano esattamente uguali a quelli dello scorso anno; la classifica mondiale del 2009 era invece piuttosto diversa da quella attuale, segnata dal lutto per la morte di Michael Jackson, inseguito da Facebook, Tuenti (un social network ispanico) e Twitter.

Altro particolare degno di nota, le ricerche di chi consulta Google da cellulare o da tablet, in Italia, differiscono parecchio da quelle degli utenti con Pc fissi. Chi naviga in mobilità si interessa soprattutto di questioni tecnologiche, come quelle relative all’iPad, all’iPhone o ad Ovi (il negozio online di applicazioni Nokia) e di notizie “mainstream”: la tragica morte di Pietro Taricone, Sanremo e l’immancabile Waka Waka.

Ma Google Zeitgeist serve anche per informarsi su cose più serie rispetto all'ultimo motivetto in voga o alle storie di gossip; non sono disponibili purtroppo dati sulle preferenze degli utenti della Penisola, ma a livello mondiale, la ricerca di termini “sanitari” vede ai primi posti le diete e sull’ultimo gradino del podio, la Sindrome di Asperger, una malattia simile all’autismo che, a giudicare dal flusso delle query, preoccupa soprattutto gli abitanti del Nord Europa, dell’Oceania e degli Stati Uniti.


Le parole più cercate nel mondo nel 2010

1 Chatroulette
2 iPad
3 Justin Bieber
4 Nicki Minaj
5 Friv
6 Myxer
7 Katy Perry
8 Twitter
9 Gamezer
10 Facebook

Fonte: Google Zeitgeist

La parola più cercata nel mondo negli anni

2010: Chatroulette
2009: Michael Jackson
2008: Sarah Palin
2007: iPhone
2006: Bebo
2005: MySpace
2004: Britney Spears
2003: Britney Spears
2002: Spiderman
2001: Nostradamus

Fonte: Google Zeitgeist

Leggi tutto