Nespoli, l'italiano che resterà più a lungo nello spazio

L'astronauta americana Catherine Coleman con Paolo Nespoli
1' di lettura

E' iniziata la missione che porterà il brianzolo per sei mesi nella stazione internazionale orbitante. Con lui un'astronauta americana e un cosmonauta russo. Tito Stagno commenta il lancio della SOyuz dal Kazakistan. GUARDA IL VIDEO

Tre astronauti, una statunitense, un russo e un italiano, sono partiti oggi alla volta della Stazione Spaziale Internazionale (Iss) dal cosmodromo del Kazakistan. L'astronauta della Nasa Catherine Coleman, il russo Dmitry Kondratyev e l'italiano Paolo Nespoli, per conto dell'Agenzia spaziale europea, hanno fatto decollo dalla base di Baikonur alle 22.09 ora di Mosca, le 20.09 ora italiana, hanno annunciato la tv russa e la Nasa. Nel 2007 la prima missione a bordo dello Shuttle e ora Nespoli è il primo italiano ad affrontare una missione così lunga nello spazio. Insieme a lui, sulla navetta Soyuz partecipano alla missione Magisstra anche l'americana Catherine Coleman e il russo, comandante della missione, Dmitri Kondradiev.

La navetta spaziale rimarrà in orbita per due giorni fino a domani sera quando, intorno alle 21,27 ora italiana è previsto l'attracco alla Stazione spaziale internazionale. Qualche ora dopo i tre astronauti entreranno nella stazione spaziale e potranno cominciare a lavorare. L'astronauta Paolo Nespoli rimarrà nello spazio per sei mesi. Nel corso della missione, ad aprile, accoglieranno l'arrivo della navetta Endevour sulla quale salira' l'altro astronauta italiano, Roberto Vittori.

Leggi tutto