Wikileaks, i documenti riservati tra animazioni e tag cloud

1' di lettura

La nuvola delle parole più utilizzate dai diplomatici e un'animazione per cogliere gli aspetti salienti del Cablegate. Ecco due modi alternativi per leggere i documenti riservati pubblicati dal sito di Julian Assange. GUARDA IL VIDEO

Guarda anche:
Le pagelle degli Usa ai leader mondiali (FOTO)
I documenti sui siti dei quotidiani occidentali
L'America e l'Iran: leggi le informazioni dei dossier riservati
Vendola: Wikileaks fa luce negli scantinati del potere. Intervista

Iran, Russia, missili. Sono queste le tre parole più utilizzate dai diplomatici Usa negli ultimi anni. Almeno stando alle migliaia di documenti svelati nei giorni scorsi da WikiLeaks.

Il sito Fatscompany ha messo insieme il materiale pubblicato fino ad ora e lo ha analizzato attraverso il meccanismo delle tag cloud. Si tratta cioè di una rappresentazione grafica in cui le parole si dispongono con una dimensione diversa a seconda di quante volte vengono utilizzate in un testo. Nessun valore scientifico, solo un colpo d'occhio interessante per leggere l'enorme mole di documenti riservati.

"Fa impressione notare che la parola 'militare' è utilizzata più di 'pace'", fa notare il sito (guarda la tag cloud). E mentre la dimensione della parola "Iran" non è una sorpresa, una "Russia" così al centro del "Cable Gate" sembra riportare il mondo diplomatico agli anni della "guerra fredda".

Un altro modo per guardare all'operazione di Julian Assange è stato scelto da Nma, il sito di Taiwan specializzato nel tradurre in animazioni le notizie del momento. Così Gheddafi e l'infermiera bionda, lo Zio Sam che spia l'Onu e Sarkozy "nudo" prendono forma nel video pubblicato su YouTube.

Guarda l'animazione realizzata dal sito Nma



Tutti i video sulle rivelazioni di WikiLeaks

Leggi tutto