Iran, "accesa" una centrale nucleare: ecco i siti a rischio

Veduta della centrale nucleare di Bushehrin una foto d'archivio
1' di lettura

Si tratta di Bushehr, cuore del controverso programma di Teheran, che i Paesi occidentali ritengono nascondere un programma segreto di armamento. GUARDA LA MAPPA

In fondo all'articolo la mappa del nucleare in Iran

E' entrata in funzione la centrale nucleare iraniana di Bushehr, il cuore del controverso programma nucleare di Teheran, che i Paesi occidentali ritengono nascondere un programma segreto di armamento nucleare.

"Senza propaganda né pubblicità, abbiamo finito di installare tutte le barre di combustibile e chiuso la calotta del reattore. Ora stiamo aspettando che l'acqua nel cuore del reattore si riscaldi poco a poco", ha detto il capo dell'Organizzazione per l'energia atomica iraniana, Ali Akbar Salehi. "Speriamo di collegare la centrale alla rete elettrica nazionale entro un paio di mesi", ha aggiunto.

L'impianto, costruito dai russi ed esentato dalle sanzioni internazionali, è stato tuttavia avviato con due mesi di ritardo rispetto a quanto inizialmente programmato da Teheran. Avrebbe dovuto infatti essere "acceso" subito dopo la fine del caricamento del combustibile.

Le autorità della Repubblica islamica hanno attribuito questo ritardo a "condizioni meteorologiche sfavorevoli" e a una "piccola fuga" in prossimità del reattore, nell'intento dichiarato di avviare l'impianto, sotto supervisione dei tecnici russi, con tutte le precauzioni. Hanno invece sempre negato che il ritardo sia conseguenza dei danni provocati dal virus informatico Stuxnet, che avrebbe infettato circa 30.000 computer industriali in Iran.

Ali Akhbar Salehi, nel dare l'annuncio dell'avvio del reattore nella mattinata di sabato 27 novembre, ha parlato anche di una "grande festa" che si terrà prevedibilmente il prossimo febbraio, quando l'impianto sarà "collegato alla rete elettrica nazionale".

Busher è il primo impianto nucleare che l'Iran ha deciso di costruire, avvalendosi dell'assistenza di Mosca. La centrale si trova 700 chilometri a sud di Teheran, sulla costa del Golfo Persico. E l'annuncio della sua attivazione giunge a pochi giorni dalla ripresa dei colloqui sul nucleare con il gruppo cosiddetto dei "5+1" cui Teheran ha acconsentito dopo un'interruzione di oltre un anno.

E' stata individuata al 5 dicembre una data plausibile per la ripresa dei contatti, tra il negoziatore iraniano per il nucleare, Saeed Jalili, e Catherine Ashton, capo della diplomazia europea per iniziare. Rimane tuttavia da stabilire il luogo degli incontri.

Guarda la mappa del nucleare in Iran


Visualizza La mappa del nucleare in Iran in una mappa di dimensioni maggiori

Leggi tutto