Africa, la nuova tratta all'ombra di un pallone

1' di lettura

Arrivano in Europa sognando di diventare attaccanti del calibro di Eto'o e Drogba, ma se le trattative non si concludono vengono abbandonati senza soldi e documenti in regola. Guarda il documentario "Gli schiavi del calcio" andato in onda su Current

TUTTE LE INCHIESTE VANGUARD SU Sky.it

Sognano di diventare i nuovi Didier Drogba del Chelsea o Samuel Eto'o dell'Inter. Per questo, ogni anno in Africa, migliaia di giovanissime promesse del calcio si affidano al primo agente che li avvicina promettendogli il provino per una grande squadra, il costo del viaggio a spese della famiglia dello stesso ragazzo.
Poi, una volta all'estero, se le trattative non si concludono, i ragazzini vegono lasciati soli, lontani da casa, senza un soldo e senza documenti in regola.

Un'autentica tratta che allo stato attuale conta quasi 20mila ragazzi dispersi. Tra "Gli Schiavi del calcio", titolo del Vanguard Internazionale andato in onda martedì 9 novembre alle ore 21.10 sul canale 130 Sky, la corrispondente di Current Us Mariana van Zeller è andata in Ghana e Marocco per investigare un lato oscuro della fama mondiale del calcio.
La domanda di giovani giocatori provenienti dall'Africa occidentale nei campionati di professionisti europei è aumentata esponenzialmente, così come il numero di agenti abusivi, di scuole di calcio illegali e di loschi intermediari che cercano di sfruttare i talenti in erba.

Per una piccola percentuale di questi il sogno si avvera. Il resto deve affrontare fatali attraversate del Mediterraneo, promesse infrante, agenti che svaniscono, condizioni di vita disumane e famiglie spezzate.

Leggi tutto