Pedofilia, tre casi e un’unica domanda: cosa sapeva il Papa?

Un momento del sit-in delle vittime di abusi da parte di preti pedofili a Roma il 31 ottobre del 2010
1' di lettura

Le testimonianze delle vittime di abusi sessuali da parte di sacerdoti e le interviste a chi quelle violenze le ha commesse. Su Current (canale 130 di SKY) il documentario della Bbc. In onda l’8 novembre alle ore 21.10

A un mese e mezzo dallo storico viaggio del Papa in Inghilterra, va in onda su Current “Pedofilia, cosa sapeva il Papa?”. Un documentario targato BBC che la televisione pubblica inglese ha trasmesso, per la prima volta, proprio durante i giorni della visita di Benedetto XVI nel Regno Unito. Realizzato dal pluri-premiato giornalista Fergal Keane il reportage, in onda lunedì 8 novembre alle ore 21:10 sul canale 130 Sky, raccoglie testimonianze dirette di vittime di abusi sessuali da parte di preti pedofili per capire davvero: cosa sapeva il cardinale Ratzinger? Quanti abusi potevano essere evitati? Come si può risarcisce un'infanzia violata?

Fergal Keane si è recato in Germania per esaminate il caso di Padre Hullerman, che abusò di alcuni ragazzi alla fine degli anni ’70. Un caso che fu trattato dai funzionari del Cardinale Ratzinger quando era Arcivescovo di Monaco. Anziché venire rimosso dall’incarico o denunciato alla polizia, Hullerman fu assegnato a cinque giorni di terapia prima di essere trasferito ad una nuova parrocchia, dove continuò a perpetrare ulteriori abusi sessuali. Il Cardinale Ratzinger, che partecipò alla decisione di sottoporre il prete alla terapia, era a conoscenza delle molestie di Hullerman?

L’inchiesta indaga su altri due casi, avvenuti negli Stati Uniti. Il primo, del 1980, riguardò Padre Stephen Kiesle, in California. Ci vollero sei anni prima che la Congregazione per la Dottrina della Fede, di cui il cardinale Ratzinger era prefetto, sospendesse il prete pedofilo dall’ufficio sacerdotale, mentre il vescovo locale ne aveva chiesto l'allontanamento sin dall'inizio della vicenda. Per il caso di un altro prete pedofilo servì ancora più tempo. Solo dopo sette anni e mezzo Padre Michael Teta, in Arizona, venne rimosso dal sacerdozio, malgrado fossero state inviate agli uffici del Cardinale Ratzinger le prove di un suo abuso su un ragazzino di 14 anni. "Pedofilia, che cosa sapeva il Papa?" investiga sulle accuse che sono state mosse all’ex-cardinale Ratzinger per non aver affrontato con la necessaria prontezza e decisione la questione dei preti pedofili e per aver posto l’interesse della Chiesa cattolica davanti a quello delle vittime.

Leggi tutto