Tsunami ed eruzione, l'Indonesia è in ginocchio

1' di lettura

In poche ore, le vittime di calamità sono salite almeno a 350. Mentre il rischio di epidemie dilaga, l'Unione Europea stanzia un milione e mezzo di euro per i primi aiuti

Guarda anche:
Centinaia di morti tra tsunami e vulcano
Le foto del vulcano Merapi

Indonesia in ginocchio dopo un terremoto, uno tsunami e l'eruzione del vulcano Merapi che hanno colpito le sue isole negli ultimi giorni in rapida successione.
Le vittime dello tsunami sono salite a 343, i dispersi 338: le zone più colpite sono quelle dell'arcipelago della Mentawai, al largo di Sumatra, soprattutto l'isola di Pagai Sud, la più meridionale e la più vicina all'epicentro del sisma.
Ora, mentre iniziano ad arrivare i primi aiuti, si teme il pericolo delle epidemie e l'avvicinarsi  della stagione delle piogge.
Il vulcano Merapi, invece, si trova sull'isola di Giava: lontano dell'epicentro, ma sempre lungo l'"anello di fuoco del Pacifico" che abbraccia l'arcipelago indonesiano.
L'Indonesia ha la più alta densità di vulcani al mondo: se ne contano circa 500, dei quali 130 attivi e 68 di questi considerati pericolosi.
Il Merapi si trova a 50 km a sudest della capitale Giacarta e la sua ultima eruzione risale al 2006, quando causò la morte di due persone. L'eruzione più violenta invece si verificò nel 1930, provocando la morte di 1.360 persone. Per ora, le vittime dell'eruzione superano le 30 persone.

Gli aiuti dell'Unione Europea - Intanto, la Commissione europea ha deciso di stanziare 1,5 milioni di euro per aiutare le vittime dello tsunami e dell'eruzione vulcanica . A beneficiare degli aiuti Ue, principalmente destinati per cibo, medicinali e ripari d'emergenza, saranno circa 65mila persone alle Mentawai e 22mila a Giacarta.
"In questo momento l'Indonesia sta affrontando una moltitudine di emergenze, il cui effetto cumulativo sta mettendo in notevole difficoltà le capacità locali, ha dichiarato la commissaria Ue agli aiuti umanitari e gestione delle crisi Kristalina Georgieva.
"Questa assistenza iniziale d'emergenza aiuterà ad alleviare la sofferenza dei sopravvissuti, l'Ue continuerà ad essere a fianco dei suoi partner indonesiani nel momento del bisogno", ha sottolineato la commissaria.

Leggi tutto