Così muore l’Amazzonia

1' di lettura

Il reportage di SkyTg24, curato da Tiziana Prezzo, in una delle zone maggiormente sfruttate dalla compagnie petrolifere. Qui oltre due milioni e mezzo di ettari di foresta sono contaminati da sostanze tossiche. E la gente continua ad ammalarsi. VIDEO

Dalla fine degli anni Sessanta lo sfruttamento da parte delle compagnie petrolifere di vaste zone dell’Amazzonia ecuadoriana è senza sosta e i danni per l’ecosistema sono pesantissimi. Le conseguenze di questo sfruttamento si ripercuotono anche sulle popolazioni che continuano ad ammalarsi di malattie incurabili. È questo il tema del reportage di Sky Tg24 Jetlag dal titolo “Così muore l’Amazzonia” (in versione integrale qui in alto). Lo speciale, a cura di Tiziana Prezzo, testimonia come oltre due milioni e mezzo di ettari di foresta amazzonica sono stati contaminati con sostanze tossiche riversate senza controllo sul territorio e come due popoli indigeni si sono estinti.

Leggi tutto