"Così ho creato Gleeden, dove l’infedeltà non è più un tabù"

Teddy Truchot, uno dei fondatori di Gleeden
1' di lettura

Teddy Truchot è uno dei fondatori del social network dedicato agli incontri extraconiugali. E spiega così il successo della sua intuizione: "La necessità di mantenere un proprio giardino segreto è forte quanto il desiderio di costruirsi una famiglia"

Leggi anche:
Viaggio nel sito dove gli amanti tradiscono

LE FOTO: ecco chi naviga su Gleeden

di Daniele Troilo

Monsieur Teddy Truchot è un parigino di 28 anni, bell’aspetto, l’aria di uno che sa cosa vuole dalla vita. Probabilmente non ha  bisogno di iscriversi a Gleeden, il social network per chi vuole tradire il proprio partner, per fare qualche conquista “extraterritoriale”. Però nel 2009 ha deciso di dar vita a questo sito, lanciato prima in Francia e poi diffuso in altri 159 paesi, tra cui anche l’Italia, dove ha debuttato lo scorso dicembre. In meno di un anno oltre 90 mila potenziali fedifraghi italiani hanno deciso di iscriversi a Gleeden e il “viaggio” di Sky.it all’interno del social network (clicca per leggere l’articolo) mostra come funziona l’approccio tra persone che, senza bugie e giri di parole, condividono lo stesso desiderio: concedersi una scappatella.

Monsieur Truchot, una curiosità: lei è sposato?
Sì, sono sposato e non ho figli.

Quando ha deciso di fondare Gleeden aveva 27 anni, come le è venuto in mente di creare un sito per tradimenti?
Non sono poi così tanto giovane, ma penso di appartenere a una generazione che osa di più nel dire le cose. Credo che oggi le coppie che si sposano ammettono la possibilità di una scappatella nel corso del matrimonio. La necessità di mantenere un proprio giardino segreto è forte quanto il desiderio di costruirsi una famiglia.

Com’è nata l’idea?
Prima di Gleeden, non c’era niente su Internet che coniugasse i siti di incontri e l’infedeltà. Gleeden accoglie le persone sposate e ha come obbiettivo quello di creare una vera e propria community.  E’ un’alternativa più onesta, che propone incontri senza bisogno di nascondersi o di nascondere il proprio status matrimoniale. I nostri membri hanno un punto in comune: sono in coppia e cercano tutti un’avventura. L’infedeltà è sempre esistita, ma è ancora vista, molto spesso, come qualcosa di cui vergognarsi, di cui è meglio non parlare. Tuttavia tutti conosciamo almeno una persona che ha tradito la propria moglie o il proprio marito. 

In quanti usano Gleeden?
Contiamo più di 2.000 iscritti al giorno. Gleeden raccoglie più di 440.000 membri nel mondo. In Italia sono già 90.000. Tutto questo in meno di un anno dal lancio del sito.

Qual è il segreto di questo successo?
Le donne. Quelle che fanno parte del team di Gleeden, così come i membri femminili della community.

Il Web però può trasformarsi in un terreno minato e molte informazioni possono circolare senza controllo. Perché fidarsi di Gleeden?
La sicurezza e la riservatezza sono i nostri valori portanti: le persone che si possono incontrare sul sito hanno le stesse necessità di discrezione. Inoltre, Gleeden rispetta la norma in vigore sulla protezione dei dati personali (Safe Harbor, sfera di sicurezza americana) e ovviamente i dati dei nostri membri non saranno mai divulgati a terzi. Gleeden è poi stato riconosciuto dal programma sulla sicurezza TRUSTe®. Tutti i pagamenti sono protetti e assolutamente anonimi. Proteggiamo la privacy dei membri cambiando regolarmente l’intestazione.

Chi usa Gleeden?
L’uomo italiano sul sito ha in media 39 anni, sposato con figli, eterosessuale, che lavora prevalentemente nel settore finanziario, ingegneristico, nel settore sanitario o legale. Si connette prevalentemente durante l’orario di lavoro e dopo le 22/23 di sera.
La donna italiana su Gleeden invece ha in media 34 anni, sposata e con figli, eterosessuale si connette soprattutto nell’orario lavorativo. Impiegata essenzialmente nel settore amministrativo, sanitario, pubblicitario e marketing.

Chi sono oltre a lei i proprietari del sito?
Gleeden è un portale creato dalla Blackdivine, società americana che lancia siti innovativi. I fondatori di Gleeden.com appartengono tutti al mondo del Web e dell’informatica.

Quali sono i progetti di sviluppo?
La versione 2 del sito sarà online prossimamente. La navigazione sarà più semplice e veloce e ci saranno molti nuovi contenuti, tra cui  dossier tematici e interventi di esperti della coppia e della persona. Nel corso del tempo Gleeden si sta circondando di una squadra al femminile e noi tutti desideriamo che questo aspetto continui e cresca. Un vero laboratorio di idee, Gleeden proporrà alle donne questionari, risposte ai loro dubbi e ai loro desideri.

Quale sarà il prossimo tabù da sdoganare?

L’infedeltà senza complessi sarà la prossima barriera da abbattere.

Leggi tutto