Vladimir Putin, "chi ha ucciso Anna Politkovskaja?"

La copertina del calendario "Vladimir Vladimirovic, noi abbiamo qualche domanda..."
1' di lettura

Il primo ministro russo compie 58 anni. Per l'occasione escono due calendari: in uno posano bellezze in babydoll con messaggi d'amore, nell'altro ragazze con lo scotch sulla bocca e domande scomode. GUARDA LE FOTO

Buon compleanno Putin: le foto del calendario-omaggio
Il calendario contro Putin

di Greta Sclaunich

Un regalo di compleanno lungo 12 mesi per i 58 anni di Putin, il primo ministro russo. Per lui non c’è una bionda modello Marilyn Monroe a canticchiare “Happy birthday, mister president”, ma un’intera pletora di belle – e svestite – ragazze russe che sorridono, ancheggiano, ammiccano e posano per un calendario sexy in suo omaggio. Ma c’è anche un gruppetto di ragazze, ugualmente belle e ugualmente russe, che, vestite di nero e con dello scotch giallo sulla bocca lo accusano dalle pagine di un secondo calendario.

Aspiranti giornaliste (sono tutte studentesse alla facoltà dell’Università di Mosca), appassionate di politica e fan di Putin al punto da non aver voluto alcun compenso per gli scatti in intimo e tacchi alti: questo l’identikit delle prime. Secondo l’ideatore del calendario, il produttore del sito russia.ru Maxim Perlin, hanno posato gratis “perché sono ragazze che hanno un opinione politica”.
Di certo l’attualità la conoscono bene, anche se la interpretano a modo loro: miss Marzo sorride in baby doll di pizzo, il suo messaggio a Putin è “lei ha spento gli incendi nelle foreste ma io brucio ancora”. Il primo ministro passa l’estate a girare la Russia su una Kalina? Miss Giugno gli chiede “mi porti a fare un giro”. Miss Febbraio, dal canto suo, strizza l’occhio alle prossime elezioni: “Che ne pensa di un terzo mandato?” chiede maliziosa all’ex presidente.
Altre affidano il loro messaggio d’amore a frase più dirette. Si va da “lei è il migliore” di miss Febbraio a “io la amo” di Maggio per finire con “per un messaggio di auguri privato…mi chiami” di Dicembre. Nel dubbio il primo ministro si possa offendere per il regalo (in fondo, potrebbe non apprezzare che gli si ricordi che si avvicina ai 60), spunta miss Settembre che dichiara sbarazzina “lei migliora con gli anni”.
Il calendario, che si intitola “Vladimir Vladimirovic, noi vi amiamo”, non è riservato a Putin: edito da Vladimir Tabak, ha già una tiratura di 50mila copia che saranno in vendita a 260 rubli (6,5 euro).

Non è in vendita, invece, il secondo calendario. Le protagoniste sono, ancora una volta, studentesse di giornalismo a Mosca. Stessa facoltà, stessa università ma un piglio del tutto diverso. Anche loro si rivolgono direttamente a Putin, ma sono vestite (di nero) e hanno la bocca chiusa da due strisce di scotch.
Al primo ministro fanno ben altre domande: “Chi ha ucciso Anna Politkovskaja?” la giornalista d’opposizione freddata quattro anni fa, proprio nel giorno del compleanno di Putin. Ma anche “Che ne sarà di Michail Kodorkovskj?”, ex patron della Yukos ed ex oligarca che, per aver sfidato Putin, vede il suo processo protrarsi all’infinito e intanto langue in prigione. Le aspiranti giornaliste chiedono conto dell’inflazione, della libertà di espressione in un paese spesso additato per il poco rispetto dei diritti umani, degli attentati troppo numerosi.
“Abbiamo deciso di fare un calendario alternativo per il primo ministro”, ha spiegato Sasha Utkin, studente in giornalismo che ha realizzato gli scatti e messo online il calendario. Che fa il verso all’altro già a partire dalla copertina: dove il primo comincia con un profondo decolleté, il secondo esordisce con una bocca chiusa dallo scotch e la scritta “Vladimir Vladimirovic, noi abbiamo qualche domanda…”.

Leggi tutto