Medio Oriente, da Lega Araba e Anp stop ai negoziati di pace

1' di lettura

Dopo il summit di Sirte, la decisione di sospendere i colloqui direttti tra israeliani e palestinesi. "Obama - chiedono i paesi arabi - convinca lo stato ebraico a prolungare la moratoria degli insediamenti nelle colonie"

GAZA, LA VITA QUOTIDIANA: LA FOTOGALLERY

Leggi anche:

Medio Oriente, ripartono i lavori nelle colonie
Cisgiordania, un giorno tra i coloni

Stop ai negoziati di pace tra israeliani e palestinesi. La Lega Araba ha sancito la fine dei colloqui di pace diretti, ripresi solo il 2 settembre scorso. L'organizzazione, al termine del summit di Sirte, in Libia, con Abu Mazen, ha reso noto di condividere la scelta dell'Anp di sospendere i colloqui e di affidarsi all'amministrazione Obama affinchè continui a fare pressione su Israele per convincere lo Stato ebraico a prolungare la moratoria sugli insediamenti in Cisgiordania, scaduta - dopo 10 mesi - il 26 settembre scorso.
Iministri degli Esteri dei 13 Paesi della Lega hanno dato un mese di tempo agli Stati Uniti per rilanciare i negoziati diretti israelo-palestinesi.

I video sui negoziati di pace

Leggi tutto