Eco-razzi, i paparazzi dell'ecologia

1' di lettura

Nuova moda nella blogosfera: seguire i vip dichiaratamente ecologisti per smascherare le cattive abitudini e premiare i più meritevoli. Tra Angelina Jolie e Bill Clinton, tra Leonardo Di Caprio e Jennifer Aniston GUARDA LE FOTO DEI VIP SMASCHERATI

di Greta Sclaunich

Le pagelle degli ecorazzi: guarda la fotogallery dei vip presi con le mani nel sacco

Mettere il naso nell’immondizia dei vip? Certo, ma solo per verificare se fanno la raccolta differenziata. Seguire i suv dai vetri fumé delle star? Sì, per controllare se al distributore fanno il pieno con la benzina verde. Benvenuti nel mondo degli eco-razzi, i paparazzi dell’ecologia che con i loro blog (i più noti sono Treehugger, Grist, The Daily Green, Ecorazzi) smascherano le abitudini inquinanti dei vip dichiaratamente ecologisti.

L’importante per gli eco-razzi non è sapere se Angelina Jolie tradisce o no Brad Pitt, ma scoprire che dietro i vigneti biologici e le diete biologiche si nasconderebbe una star capricciosa che per spostarsi continua a usare jet privati.
E che dire di Jennifer Aniston, che prima si darebbe da fare per incoraggiare la gente a consumare meno acqua e poi, come altre colleghe, fa da testimonial per la campagna pubblicitaria di un’acqua minerale?
Non va meglio a Shaquille O’Neal: il famoso giocatore di basket ha dichiarato di essere preoccupato per il riscaldamento globale ma questo non gli impedirebbe di spendere, secondo quanto affermato gli ecorazzi, oltre 23mila dollari al mese per rifornire di benzina il suo notevole parco macchine.
Nei blog nessuno è risparmiato. Nemmeno il politico Al Gore, capofila dei movimenti per la lotta contro il riscaldamento globale che però non rinuncia, a casa sua, ad una piscina interna riscaldata.
Dalle indagini dei blogger c’è anche chi esce illeso. Per esempio Leonardo Di Caprio, menzionato per la sua lotta senza quartiere al riscaldamento globale dal 1998. O Brad Pitt, che ha devoluto l’incasso del film”Benjamin Button” per costruire case ecologiche per i sopravvissuti all’uragano Katrina a New Orleans. E ancora Bill Clinton, noto consumatore di merendine cibo-spazzatura, che avrebbe ammesso di essere diventato vegano e di rinunciare a carne e junk food a favore di verdure e qualche pesce ogni tanto.

I siti degli eco-razzi promettono di diventare la nuova moda in fatto di gossip e show business. Basti pensare che il più noto, Ecorazzi, già ora totalizza quasi mezzo milione di visite al mese e ha al suo attivo un’equipe di reporter specializzati nella caccia al vip.
Merito dei pettegolezzi e delle cattive abitudine smascherate, ma anche del sottile tono ironico dei suoi articoli. Senza dimenticare l’occhio sempre puntato sulle novità in tema di ecologia, un altro elemento in comune con gli altri blog eco-razzi.

Leggi tutto