Rachida Dati confonde 'inflazione' con 'fellatio'

1' di lettura

Il lapsus dell'ex ministro della Giustizia francese in diretta su Canal Plus. Il filmato pubblicato online da Le Post, è stato già cliccato oltre 90.000 volte in sole due ore. GUARDA IL VIDEO

Scivolone in diretta tv per Rachida Dati, ex ministro della Giustizia francese, deputato europeo e sindaco del VII arrondissement di Parigi: intervistata dalla conduttrice di Dimanche+ sull'emittente Canal Plus ha confuso fischi con fiaschi. O meglio: fellatio con inflazione.
Ed ecco che l'ex ministra, già balzata agli onori della cronaca come presunta amante di Sarkozy e poi come compagna segreta dell'ex premier spagnolo Aznar, finisce nuovamente nell'occhio del ciclone.
Il suo lapsus, infatti, sta facendo il giro del Web. E in poche ore, la gaffe pubblicata on line dal quotidiano d'Oltralpe Le Post ha conquistato gli utenti del sito di condivisione video Dailymotion con oltre 90.000 click. E pensare che voleva solo difendere gli impiegati in odor di licenziamento dell'azienda Lejaby che, ironia della sorte, si occupa della produzione di indumenti intimi.
"Questi fondi d'investimento stranieri hanno sempre più spesso come unico obiettivo la redditività finanziaria a tassi eccessivi. Quando vedo certi reclamare una redditività pari al 20-25%, con una fellatio quasi nulla in particolare in periodo di crisi, per me significa distruggere le imprese": così si è espressa la Dati, confondendo chiaramente fellatio con inflazione.
Notata o no la gaffe, non ha battuto ciglio ed ha continuato il suo intervento.
Il video è stato pubblicato sia su DailyMotion che su YouTube.

Non è il primo scivolone della Dati a finire in rete: qualche mese fa era stata sorpresa mentre sbadigliava e si lamentava della noia nelle aule del Parlamento Europeo.
Inoltre, era stata criticata per il suo presunto rapporto con il presidente Sarkozy, ed era anche stata oggetto della perfida ironia della  prèmiere dame Carla Bruni che, indicandole la camera da letto coniugale, le avrebbe sussurrato: "Ti sarebbe piaciuto esserci tu lì dentro, vero?".
La gogna mediatica era proseguita a causa del fratello Jamal, arrestato per spaccio di droga e poi autore di una biografia in cui la criticava apertamente. E intanto tutta la Francia si chiede chi sia il papà della piccola Zohra, prima e unica figlia della Dati che non ha mai voluto rivelare l'identità del padre. Si sussurra che dietro il misterioso silenzio ci sia qualche nome importante della politica internazionale, forse addirittura quello dell'ex premier spagnolo Aznar.


Leggi tutto