Papa in Gran Bretagna, rilasciati i sei presunti terroristi

Il Papa saluta la folla durante la sua visita in Gran Bretagna
1' di lettura

I netturbini nordafricani erano sospettati di voler uccidere il Pontefice: contro di loro non è stata trovata nessuna prova. Sono stati scarcerati senza alcuna imputazione. Intanto Benedetto XVI da Birmingham ha espresso "vergogna e orrore" per il nazismo

Proteste a Londra contro il Papa: LE IMMAGINI
Il Papa a Londra: LA FOTOGALLERY

Sono stati rilasciati nella notte i sei nordafricani arrestati venerdì a Londra, perché sospettati di voler preparare un attentato per uccidere il Papa durante la visita di Benedetto XVI in Gran Bretagna. Lo ha reso noto Scotland Yard.

I sei uomini "sono stati rilasciati senza alcuna imputazione a loro carico", si legge in un comunicato della polizia londinese.
Di età compresa tra i 26 e i 50 anni, i sei uomini sono netturbini dipendenti della Veolia Environment Service, un servizio privato di nettezza urbana, e sarebbero dovuti essere in servizio al passaggio del Papa per le vie cittadine.

L'arresto sarebbe partito da una soffiata di un collega che aveva sentito una conversazione tra i netturbini. Dicevano che avrebbero voluto far saltare in aria il Papa con un lanciarazzi ma, secondo il Sunday Mirror, quella ascoltata nella mensa della ditta in cui lavoravano non era altro che una battuta ironica. Le perquisizioni della polizia in due case del nord e dell'est di Londra e in due uffici del centro non hanno portato a nulla di significativo. Tuttavia nella casa di uno degli arrestati sono state ritrovate dieci uniformi da spazzino che erano state rubate all'azienda.

"Ci erano arrivate informazioni che non potevamo ignorare. Sarebbe stato troppo rischioso lasciare questi uomini in libertà", ha detto una fonte di Scotland Yard a un quotidiano londinese.

Scotland Yard ha fatto sapere comunque che il livello di allerta per la visita del Papa, che si conclude oggi, resta immutato ed è quello di "serio", che indica il pericolo di un attacco come "altamente probabile".

Intanto, è giunto al suo ultimo giorno il viaggio nel Regno Unito di Benedetto XVI, che a Birmingham ha celebrato la messa per la beatificazione del cardinale britannico John Henry Newman. E dalla cittadina, nel giorno in cui nel Regno Unito si commemora il 70esimo anniversario della 'Battaglia d'Inghilterra' combattuta contro l'aggressione nazista, Benedetto XVI ha espresso "vergogna e orrore" per quella "ideologia maligna" e per la "spaventosa quantità di morte e distruzione che la guerra porta con sè".


Tutti i video sulla visita del Papa in Gran Bretagna

Leggi tutto