Una macchina del tempo per navigare su YouTube

L'home page di YouTube Time Machine
1' di lettura

Scegli un anno e vedi cosa è successo. Attraverso YouTube Time Machine è possibile navigare nel portale di video-sharing anno per anno, dal 1860 al 2010. Ecco il nostro viaggio nel tempo, dalla prima registrazione audio fino ad Harry Potter

di Maria Cecilia Averame

L'idea è tanto semplice quanto accattivante: mettere online una macchina del tempo per orientarsi fra i video di YouTube. Questa è l'intuizione di Justin Johnson, creatore di YouTube Time Machine, un motore di ricerca che aggrega filmati tratti dal noto social network di sharing video.

Una pulsantiera a destra  informa quanti video dell'anno in cui si sta viaggiando sono disponibili, e permette di filtrarli per argomento. Sport, film, musica, avvenimenti, pubblicità, televisione e videogiochi sono le categorie da accendere o spegnere. Basta poi premere il pulsante azzurro per passare al successivo.

In alternativa ci si può far guidare dalla casualità del motore, per rivivere l'atmosfera di un tempo e permettersi inaspettati salti temporali e tematici. Sul monitor parte un'intervista del 2010 a Emma Tompson, la Hermione della saga di Harry Potter, ma basta scorrere la barra del tempo, in alto nella finestra, per tornare nei rampanti anni Ottanta dove un giovanissimo Michael J. Fox tenta di sedurre una affascinante ragazza con una fresca Diet Coke. Oppure, con un nuovo movimento della barra temporale, trasferirsi nel 1968, dove la CBS news informa che Martin Luther King è appena stato assassinato.

Le emozioni aumentano mentre ci si allontana dal  presente per immergersi in un passato sempre più remoto: cartoni animati del Topolino anni Trenta si alternano a spezzoni di propaganda della Berlino nazista, fino ad arrivare agli albori della scienza cinematografica. Lentamente spariscono i colori e il sonoro e si rimane in silenzio a fissare Wilbur Wright volare in Italia sopra un rudimentale aeroplano del 1907.

Come ogni macchina del tempo che si rispetti, anche YouTube Time Machine è scarsamente controllabile: la navigazione all'interno dell'anno in cui si è capitati è affidata principalmente al caso. Ma ci si lascia trasportare con piacere e con curiosità, di salto in salto, andando sempre più indietro, fino a risalire fino al 1860. Qui, muovendosi fra rari frammenti video e riversamenti di fonografi, è possibile ascoltare il primo audio di cui sia rimasta la registrazione. Ma alla fine, verrà quasi naturale spostarsi sulla barra ed essere di nuovo catapultati nel più rassicurante bazar di filmati dei nostri giorni.

Leggi tutto