Rom, Berlusconi e Sarkozy sfidano l'Unione Europea

1' di lettura

Le polemiche sul governo francese sono in primo piano sui quotidiani italiani. E mentre il presidente del Consiglio si schiera al fianco dell'Eliseo, il cancelliere tedesco Angela Merkel si dice d'accordo con Bruxelles. LA RASSEGNA STAMPA

L'espulsione dei Rom dalla Francia: LE IMMAGINI

"Sostengo Nicolas Sarkozy. L'Europa non ha ancora compreso affatto che quello dei rom non è un problema unicamente francese o italiano, greco o spagnolo. Il presidente Sarkozy, invece, ne è pienamente cosciente", le parole di Silvio Berlusconi in un'intervista al quotidiano francese Le Figaro contribuiscono a rendere ancora più clamoroso lo scontro a livello europeo.
La polemica occupa le prime pagine di tutti i giornali italiani.
"Berlusconi e Sarkozy contro l'Ue", titola il Corriere della Sera, che che affida a Massimo Nava l'analisi della notizia: "Sarkozy intende, da un lato, rimandare al mittente i giudizi ingiuriosi sulla Francia emula di Vichy e delle deportazioni naziste e difendere l’immagine di patria dei diritti umani, sovente in prima linea sulla scena internazionale", scrive il quotidiano milanese.
"Dall’altro, chiamare Bruxelles e i partner europei ad assumersi responsabilità su una questione transnazionale che non riguarda solo il territorio francese, ma investe le politiche di controllo dell’immigrazione e l’interpretazione del diritto alla libera circolazione in Europa".

Stesso titolo per Repubblica, che nelle pagine interne analizza le posizioni sulla questione a Bruxelles, parlando di un ricatto nei confronti della Romania.
La Stampa sottolinea anche le reazioni degli altri governi, in particolare quelle di Germania e Usa che hanno invitato la Francia a rispettare i diritti dei rom.

Leggi tutto