Al Zawahiri: "In Afghanistan la vittoria è imminente"

Al-Zawahiri
1' di lettura

Il numero 2 di al Qaeda, apparso in un video pubblicato su Internet, ha parlato dell'anniversario dell'11 settembre 2001 e sostenuto che "alcuni dei nostri si sono impegnati per aiutare i fratelli in Pakistan"

LE IMMAGINI DELLE CERIMONIE

11 SETTEMBRE: L'ALBUM FOTOGRAFICO
I 102 MINUTI CHE SCONVOLSERO IL MONDO

Il numero 2 di al Qaeda Ayman al-Zawahri è riapparso in quel che sembra un nuovo video sugli attentati dell'11 settembre. E' quanto annunciato l'IntelCenter, un servizio di monitoraggio antiterrorismo con sede negli Usa.
Il medico egiziano sarebbe tornato a parlare in un filmato postato sui forum jihadisti in Internet. Il messaggio si intitola "la nazione islamica vince e i crociati  perdono" e si apre con un riferimento alle recenti alluvioni asiatiche: "Per iniziare voglio porgere le mie condoglianze ai musulmani del Pakistan per l'alluvione che li  ha colpiti. Alcuni dei nostri si sono impegnati per aiutare i fratelli in Pakistan. Volevamo proseguire l'opera di soccorso che avevamo iniziato con le popolazioni dell'Afghanistan anche in Pakistan e Kashmir ma non è  stato possibile a causa del governo corrotto di quel paese alleato con i crociati".

Zawahiri parla ancora una volta attraverso un messaggio audio montato in un video con un'immagine fissa di una sua foto e la  traduzione del discorso in lingua inglese.
E aggiunge: "In Afghanistan ormai la  vittoria è imminente. Lo sanno tutti. Resta da capire solo come e  quando avverrà". E ancora: "In questi giorni ricorre il nono  anniversario dell'inizio della campagna crociata dei tempi moderni,  che è iniziata con l'attacco contro l'emirato islamico  dell'Afghanistan. In questa occasione voglio dirvi una cosa importante: non c'è dubbio alcuno che sia imminente la vittoria dei  talebani, guidati dal Mullah Omar, contro i crociati in Afghanistan".

Leggi tutto
Prossimo articolo