Caso Bettencourt, polizia nella sede dell'Ump

Il presidente francese Nicolas Sarkozy
1' di lettura

Continuano le indagini su presunti fondi neri per finanziare la campagna elettorale di Nicolas Sarkozy. Gli agenti si sarebbero recati negli uffici parigini del partito del presidente francese

TUTTE LE FOTO DI SARKOZY E CARLA BRUNI

Non si placa l'eco dello scandalo Bettencourt. Lo scorso luglio la procura di Nanterre ha aperto un'inchiesta su alcuni fondi che sarebbero stati versati illegalmente per la campagna elettorale di Nicolas Sarkozy. Il presidente francese quest'estate è intervenuto in televisione per protestare la propria innocenza, ma mercoledì sera, alcuni agenti della Guardia di Finanza francese si sono recati nella sede parigina dell'Ump, il partito di Sarkozy, alla ricerca di documenti.

Una portavoce della procura di Nanterre, che ha disposto l'intervento nell'ambito delle indagini preliminari, ha precisato che si è trattato di un "trasferimento degli inquirenti sul posto" e non di una perquisizione. L'intervento degli agenti di polizia, secondo quanto riferito dalla fonte, si inserisce nella parte dell'inchiesta che riguarda il conferimento della Legione d'Onore a Patrice de Maistre, gestore dei beni dell'ereditiera.

Gli agenti stanno cercando la traccia di una lettera spedita nel marzo del 2007 dal ministro del Lavoro Eric Woerth, all'epoca tesoriere dell'Ump, a Nicolas Sarkozy, allora ministro dell'interno e presidente del partito, sostenendo la richiesta della Legione d'Onore. Questa è la prima volta in cui il partito del presidente Nicolas Sarkozy viene coinvolto direttamente dall'inchiesta avviata la scorsa primavera.

Leggi tutto