Russia, nuovi incendi a Volgograd

1' di lettura

Cinque persone sono morte nei roghi scoppiati nelle foreste della regione del sud del Paese. In fiamme 500 abitazioni, oltre un migliaio i senzatetto

Russia prigioniera di fuoco e fumo: l'album fotografico
(In fondo all'articolo tutti i video)

La Russia è ancora minacciata dalle fiamme. Dopo i roghi che nel mese di agosto sono arrivati a circondare persino la capitale Mosca, nuovi incendi di foreste e di sterpaglia, scoppiati giovedì sera nella regione meridionale di Volgograd (ex Stalingrado) hanno causato la morte di cinque persone e il ferimento di altre 14. Dato, questo, diffuso dal Ministero e dalla protezione civile.

Nei roghi sono andate bruciate oltre 500 abitazioni, i senza tetto sono un migliaio. A causare le fiamme sono stati alcuni cavi dell'alta tensione spezzati da un forte vento: il corto circuito ha innescato il rogo.
Altri incendi sono scoppiati nell'area di Togliatti, sul Volga, dove è stato proclamato lo stato di emergenza: le fiamme si sono estese su una superficie di 70 ettari minacciando anche un corpo della fabbrica di Avtovaz, alcune pompe di benzina, vari esercizi e il cimitero locale.

Incendi in Russia, tutti i video


Leggi tutto