Cile, al via le operazioni per salvare i 33 minatori

Nella foto uno dei minatori intrappolati a 700 metri di profondità
1' di lettura

Tutto è pronto per iniziare le trivellazioi per costruire un cunicolo che servirà a riportare in superficie i lavoratori intrappolati a 700 metri di profondità

Iniziano le trivellazioni per salvare i 33 minatori - Tutto è pronto per iniziare le operazioni di salvataggio dei 33 minatori cileni. Lunedì inizieranno infatti le trivellazioni per il cunicolo che servirà a riportare in superficie i lavoratori bloccati a una profondità di 700 metri. L'ingegnere responsabile per le operazioni, Andre Sougarret, ha spiegato che la scavatrice australiana  dovrebbe completare la realizzazione della galleria  in quattro mesi circa.
Intanto, però, spunta anche un Piano B.
Un ingegnere, Walter Herrera, ha proposto di allargare il passaggio realizzato per far arrivare una sonda fino ai minatori, usando una scavatrice dal diametro più grande. Uno scavo di questo tipo avrebbe il vantaggio di poter salvare i minatori in tempi più brevi: circa due mesi al posto dei quattro previsti.

Il messaggio di Papa Benedetto XVI - Benedetto XVI nel corso dell'Angelus ha salutato "con particolare affetto" i lavoratori intrappolati nel giacimento di san Josè, nella regione cilena di Atacama. "Ad essi e ai loro familiari - ha detto - vadano l'incoraggiamento e l'intercessione di San Lorenzo con l'augurio e le preghiere continue affinché mantengano la serenità e la speranza di una felice conclusione dei lavori che si stanno compiendo per
aiutarli".

Leggi tutto