Presi i Bonnie e Clyde dell'Arizona in fuga da tre settimane

Casslyn Welch al momento dell'arresto
1' di lettura

John McCluskey, evaso dal carcere il 30 luglio, e la compagna, Casslyn Welch, sono accusati di diverse rapine e dell'omicidio di una coppia di anziani. Sono stati fermati dai reparti speciali della polizia al confine col New Mexico

E' finita in Arizona, al confine col New Mexico, la fuga di John McCluskey, evaso dal carcere il 30 luglio, e della sua compagna (nonché cugina) Casslyn Welch, soprannominati i Bonnie e Clyde dell’Ariziona.

I due sono stati presi dopo che, per tre settimane, nel corso della fuga, hanno messo a segno una serie di rapine nello Stato. McCluskey e Welch, sono accusati anche dell’omicidio di una coppia d'anziani dell'Oklahoma, massacrata mentre campeggiava nei pressi di Santa Rosa. Il loro camper è stato rubato, secondo gli inquirenti, per proseguire la fuga, mentre i cadaveri dei due sono stati dati alle fiamme.

A catturare i "Bonnie e Clyde dell'Arizona", nei pressi della Apache-Sitgreaves National Forest, a Springerville, dove si erano accampati, i reparti speciali della polizia, dopo la segnalazione di un ranger.

McCluskey era evaso insieme ad altri due detenuti mentre stava scontando una condanna a 15 anni per tentato omicidio e altri reati. "Mi dispiace non aver potuto uccidervi", ha detto agli agenti che lo hanno preso in custodia dopo aver disarmato Casslyn.

Leggi tutto