Obama, popolarità al minimo storico

1' di lettura

Precipitano al 44% i consensi per il presidente americano: il livello più basso da quando è entrato alla Casa Bianca. Il crollo dopo il via libera alla costruzione di una moschea nella zona di Ground Zero

BARACK OBAMA: L'ALBUM FOTOGRAFICO

Nuovo minimo storico della popolarità di Barack Obama, precipitata ormai al 44%. Tra il 13 e il 15 agosto, cioè nei giorni del suo controverso via libera alla moschea di Ground Zero, il presidente americano ha toccato la percentuale di gradimento più bassa da quando è entrato alla Casa Bianca. E' quanto emerge dall'ultimo sondaggio Gallup, pubblicato dal sito Politico.com.

Il crollo è stato causato dal calo di fiducia negli ultimi tempi da parte degli elettori indipendenti. Tra questa fascia di americani, oggi il tasso di gradimento nei confronti di Obama è al 39%, quattro punti in meno rispetto a giugno. Da segnalare che quando è stato eletto Obama godeva dell'appoggio del 74% di questo particolare elettorato che non si riconosce dei due partiti maggiori.

Obama cala, anche se di poco, pure tra i suoi elettori, i democratici. Oggi l'80% degli elettori dell'asinello ancora appoggiano il loro presidente, ma con il 2% in meno rispetto a giugno. Costante il dato per quanto riguarda il fronte repubblicano: solo il 12% di loro approva la politica di Obama, gli stessi da aprile.

I dati arrivano a meno di tre mesi dalle elezioni di midterm in cui parte del Congresso americano viene rinnovata. Dallo stesso sondaggio, tra l'altro, emerge che anche la popolarità del Senato e della Camera dei Rappresentanti è ai minimi. Il 75% degli americani ne disapprova l'operato mentre solo il 19% ne è soddisfatto.

Intano il presidente Obama da giovedì 19 sarà in vacanza con la sua famiglia a Martha's Vineyard, l'esclusiva isoletta del Massachussetts, già eletta luogo delle vacanze dai Kennedy. Lì gli Obama, finalmente al completo, trascorreranno dieci giorni lontano dai problemi di Washington.

Leggi tutto