Assalto Flotilla, Netanyahu: Israele ha rispettato la legge

1' di lettura

Anche il ministro della Difesa Barak ascoltato dalla commissione d'inchiesta che indaga sull'attacco contro la Mavi Marmara, la nave turca di attivistiche cercava di rompere il blocco alla striscia di Gaza. Nell'attacco sono morti 9 attivisti

DAL BLITZ ALLE CONTESTAZIONI: TUTTE LE IMMAGINI

Gaza, attacco alla flotta pacifista. I VIDEO

"E' stata una decisione mia e del premier". Il ministro della Difesa israeliano, Ehud Barak ribadisce la linea tracciata dal capo del governo israeliano Netanyahu: l'attacco alla Mavi Marmara , la nave ammiraglia della flottiglia di attivisti filo palestinesi turchi fu presa in totale sintonia. A Gerusalemme proseguono le udienze della commissione d'inchiesta sul tragico blitz che il 31 maggio scorso ha portato alla morte di 9 attivisti e, dopo il premier, oggi è la volta del ministro della Difesa.

La commissione, presieduta dall'ex giudice della Corte Suprema, Yaacov Tyrkel, ha il compito di fare luce sulla vicenda che ha portato alla quasi rottura delle relazioni diplomatiche con la Turchia, un tempo alleato strategico di Israele in Medio Oriente.

La testimonianza del Capo di Stato Maggiore Gabi Askhenazi ha ribadito che "i militari hanno aggiunto in modo proporzionato e corretto". Il generale, anche se in dissidio con Eud Barack (e in febbraio lascerà l'incarico), ma di fronte alla commissione d'inchiesta il militare ha ribadito la posizione del governo israeliano. "Le conseguenze del readi erano impossibili da prevedere", ha spiegato Askhenazi.

La testimonianza di Askhenazi:



Leggi tutto