Swaziland, la regina infedele fa tremare il governo

1' di lettura

Una delle tredici mogli del sovrano dello stato africano aveva una relazione con il ministro degli esteri. Scoperti dovranno pagare entrambi una multa costituita da mandrie di mucche da latte

Imbarazzo alla Corte dello Swaziland. Il ministro della Giustizia del piccolo regno africano, Ndumiso Mamba, ha presentato le dimissioni dal suo incarico dopo essere stato accusato di avere avuto una relazione amorosa con una delle 13 mogli del re Mswati III. Lo ha reso noto il primo ministro Sibusiso Diamini. Secondo una fonte del palazzo reale, la regina Nothando Dube, seconda moglie del re, si intratteneva con Mamba in una camera d'hotel, travestita da soldato, mentre il re era in visita all'estero.

I due sono stati scoperti da agenti dei servizi segreti, ha precisato la stessa fonte. "Da diversi mesi la regina si vestiva con abiti militari quando il re era in visita all'estero e in molti si chiedevano dove si recasse questo soldato". Il ministro rischia l'espulsione dal Paese, situato tra il Sud Africa e il Mozambico, mentre la regina potrebbe essere rispedita a casa dei suoi genitori. Per entrambi il pagamento di una multa consistente in una mandria di mucche.

Leggi tutto