Love Parade, così cresceva il panico. Altri video choc

Un momento della calca alla Love Parade nelle riprese di un video amatoriale
1' di lettura

Mentre si indaga sulle cause della ressa che ha causato la morte di 20 ragazzi, tra cui l'italiana Giulia Minola, su Internet continuano a essere pubblicate nuove, e impressionanti, immagini. Sabato a Duisburg sarà celebrato un funerale simbolico

TUTTE LE NOTIZIE - TUTTE LE FOTO
I VIDEO SENZA COMMENTO
LE REAZIONI UFFICIALILE TESTIMONIANZE

Si celebrerà sabato prossimo a Duisburg un funerale simbolico per rendere omaggio alle vittime della Love Parade, il festival della musica techno dove hanno perso la vita 20 persone tra cui la 21enne italiana Giulia Minola
Mentre si indaga sulle cause della tragedia, che ha provocato anche 511 feriti tra cui alcuni gravi, cresce la rabbia delle persone colpite, sempre più convinte che siano stati errori organizzativi a provocare la strage. Nello scambio di accuse tra polizia, organizzatori e politici è intervenuto anche il sindaco di Duisburg Adolf Sauerland, che ha dichiarato di non essere mai stato avvertito di rischi per la sicurezza legati alla Love Parade, svoltasi quest'anno per la prima volta nella città della Germania occidentale. La polizia invece ha oggi respinto ogni accusa. "Non siamo in una posizione tale da poter determinare cosa ha scatenato quella successione di eventi", ha dichiarato un portavoce della polizia.

Intanto sul web continuano ad affiorare video amatoriali che documentano le scene di panico durante la ressa alla Love Parade. In questo video postato su Liveleak dall'utente Another Voice, si vedono i ragazzi correre appiccicati l'uno all'altro. Nei pressi della scalinata, centinaia di giovani si ammassano e si sovrastano nel tentativo di guadagnare una via di fuga dalla massa.



In quest'altro video postato invece da roquetom2000 si puà constatare grazie a una ripresa dall'alto l'imponenza della massa di giovani che si affolano nei pressi del tunnel.



Anche in un altro, caricato su YouTube, le scene dall'alto mostrano il delirio collettivo: gente che si arrampica dove può, ragazzi che si aiutano a vicenda. Poi un'ambulanza che cerca di farsi largo tra la folla e viene quasi presa d'assalto.


Leggi tutto