Strage alla Love Parade, un'italiana tra le vittime

1' di lettura

Si tratta di Giulia M, aveva 21 anni. Sono 19 i morti e oltre 340 i feriti durante ilfestival di musica techno a Duisburg, schiacciati nella calca a causa di un'ondata di panico dentro un tunnel. Almeno un'italiana tra i feriti. FOTO, VIDEO, TESTIMONIANZE

Tragedia alla Love Parade: LE FOTO
A Duisburg perde la vita Giulia, aveva 21 anni
Su youtube la cronaca di chi c'era: I VIDEO SENZA COMMENTO
Angela Merkel sconvolta:LE REAZIONI
L'avevamo detto alla polizia: LE TESTIMONIANZE

In fondo all'articolo i video con gli aggiornamenti sulla tragedia alla Love Parade di Duisburg

C'è anche un'italiana tra le vittime della tragedia alla Love Parade di Duisburg. Si chiamava Giulia Minola, era di Brescia. Aveva 21 anni.
I carabinieri, intorno all'una di notte, hanno avvisato la famiglia spiegando alla madre che il console italiano in Germania che si occupava del caso doveva parlarle. La donna vedendo i militari ha detto che aveva capito subito la terribile notizia, anche perché dal pomeriggio cercava di mettersi in contatto con la figlia senza riuscirci.
E intanto, si apprende che tra i feriti c'è almeno un'italiana. Le sue condizioni non sono gravi. Secondo quanto riferiscono fonti del Consolato italiano a Colonia, le due ragazze erano insieme alla Love Parade.

Le autorità di Duisburg hanno intanto attivato un numero di emergenza per chi cerca notizie di familiari che si teme siano rimasti coinvolti nella tragedia.
Il numero da chiamare è 0049 203 94 000.

Duisburg e l'inferno - La città tedesca si è svegliata sotto choc per la tragedia che ha sorpreso le migliaia di giovani accorsi in Germania da tutta Europa per parteciapre al festival di musica techno. (QUI LA CRONACA DELLA TRAGEDIA).
La calca provocata dal panico ha causato almeno 19 morti. I feriti, alcuni in gravi condizioni, hanno toccato la cifra record di 340; tra questi almeno una ragazza italiana.

Love Parade, sabato 24 luglio 2010, ore 17.30. La calca, poi il panico. E' tragedia - Sarebbe stato il panico scoppiato all'ingresso del tunnel di accesso alla Love Parade di Duisburg a causare la strage di ragazzi. Secondo alcuni media tedeschi, la ressa sarebbe stata originata dal tentativo della polizia di impedire l'accesso a migliaia di persone all'area dove si svolgeva l'evento, il sito di una ex acciaieria dismessa a metà degli Anni '80 e trasformato in parco pubblico.

Un testimone: avevamo avvertito la polizia della possibilità di una strage - "Eravamo in mezzo al tunnel. Sempre più gente cercava di entrare - ha detto un giovane 21enne di nome Fabio all'agenzia stampa Dpa - eravamo quasi arrivati all'uscita, ma la folla non riusciva ad avanzare. Con la mia fidanzata siamo tornati indietro, riuscivamo a malapena a respirare. Abbiamo dovuto farci largo a gomitate. Abbiamo avvertito la polizia che si poteva scatenare un panico di massa. Questo circa 45 minuti prima dell'incidente". (LE TESTIMONIANZE)

Bufera sugli organizzatori - Secondo molti testimoni, il tunnel di accesso al festival era semplicemente "troppo stretto" per garantire l'afflusso dei partecipanti.
"Urla, paura, panico", scrive il quotidiano tedesco Bild: "Migliaia di persone si sono scontrate, molti sono stati stritolati, capovolti nella ressa e hanno dovuto essere rianimati da personale sanitario".
Un partecipante alla manifestazione, Marius, di 18 anni, riferisce ancora Bild, ha raccontato che "non c'è stata possibilità di fuga, la gente faceva come un muro. Ho avuto paura di morire". "Ho avuto fortuna: ho trovato un piccolo buco, ma accanto a me sono morte due donne", ha raccontato inoltre una ragazza.

Love Parade, annunciata la chiusura definitiva - L'organizzatore della Love Parade, Rainer Schaller, ha annunciato la definitiva chiusura della manifestazione. "Le parole non bastano per spiegare le dimensione dello sconcerto", "la cosa più importante è che si chiariscano i fatti", ha aggiunto, stando all'agenzia Dpa, ricevuta a Vienna

La Parata dell'Amore - Alla Love Parade, secondo i dati degli organizzatori hanno partecipato durante l'intera giornata di sabato 1,4 milioni di persone. Sono stati mobilitati circa 1.200 poliziotti. L'enorme afflusso di persone ha reso difficili i soccorsi, con il personale medico che ha dovuto farsi strada tra migliaia di giovani.
Nata a Berlino nel 1989, sull'onda del crollo del Muro di Berlino, l'annuale Love Parade a suon di musica techno era stata organizzata di nuovo dopo una pausa osservata l'anno scorso.

Guarda anche:
Tragedia alla techno parade: LE FOTO
Cosa succede a un Rave: l'inchiesta di Sky.it

Guarda i video con tutti gli aggiornamenti sulla tragedia alla Love Parade:

Leggi tutto