Marea Nera: stop ai lavori, ci mancava solo Bonnie

La cartina della zona del Golfo del Messico presa dal sito del Centro nazionale degli uragani (Noaa) mostra la traiettoria della tempesta Bonnie
1' di lettura

E' il nome della temuta tempesta tropicale che si è formata vicino alle Bahamas. Potrebbe colpire la zona del Golfo del Messico dove la Bp sta tentando da mesi di tamponare la fuoriuscita di petrolio. Washington ordina l’evacuazione di tutto il personale

MAREA NERA: L'ALBUM FOTOGRAFICO

Sul Golfo del Messico sta arrivando la tempesta tropicale Bonnie (nella foto le previsioni del percorso) e le autorità americane hanno deciso di far scattare l'evacuazione delle decine di navi e migliaia di uomini impegnati nelle operazioni di bonifica del greggio fuoriuscito dal pozzo della Deepwater Horizon.

A causa del rischio rappresentato dalla tempesta tropicale Bonnie per la sicurezza di circa 2.000 persone che lavorano contro la marea nera nella zona del pozzo, diverse navi e piattaforme si stanno preparando ad evacuare", ha indicato Thad Allen, responsabile per Washington delle operazioni nel Golfo. "La decisione riguarda anche la piattaforma di perforazione dei pozzi di derivazione che permetteranno di bloccare definitivamente la falla", ha precisato Allen.

L'evacuazione "ritarderà gli sforzi in corso da giorni per bloccare il pozzo", ma "la sicurezza delle persone sulla zona è la nostra priorità", ha spiegato l'ammiraglio. Allen ha anche precisato che il "tappo" resterà al suo posto, mentre le navi si allontanano dalla zona del pozzo.

Tutti gli aggiornamenti sulla Marea Nera


Leggi tutto