Baghdad, attentati kamikaze. Decine le vittime

1' di lettura

Almeno 43 morti e decine di feriti. Un terrorista in bicicletta si è fatto esplodere davanti ai paramilitari Sahwa, in fila per riscuotere la paga. FOTO

Strage di miliziani sunniti alle porte di Baghdad. Un kamikaze in bicicletta si è fatto saltare in aria davanti ai paramilitari Sahwa, in fila per riscuotere la paga, e ha fatto almeno 43 morti e 40 feriti. L'attentato è avvenuto nel sobborgo sunnita di Radwaniya, 25 chilometri a ovest della capitale, davanti all'ingresso della caserma dell'esercito Al-Balassim. L'attentatore si è avvicinato alla coda formata da un centinaio di miliziani e quando uno di loro ha tentato di fermarlo ha azionato la bomba. Tutti i morti sono miliziani Sahwa mentre tra i feriti ci sono anche due soldati.

Sahwa (risveglio), detta anche Figli dell'Iraq, è una milizia araba sunnita che da fine 2006 combatte Al Qaeda con il sostegno Usa. E' formata da membri delle tribù ed ex guerriglieri. Dall'ottobre 2008 è sotto controllo iracheno e gli stipendi vengono pagati, spesso in ritardo, dal governo a maggioranza sciita. Negli ultimi sei mesi molti guerriglieri Sahwa e loro familiari sono stati uccisi per vendetta e ora chiedono il rispetto dell'impegno a integrarli gradualmente nella polizia e nelle forze armate, un processo reso ancora piuù lento dallo stallo nelle trattative per formare il nuovo governo. 

Leggi tutto