Marea nera, Obama: "Buone notizie, ma resta molto da fare"

1' di lettura

Dal 15 luglio non fuoriesce più petrolio dal pozzo nel Golfo del Messico. Per il numero uno della Casa Bianca i risultati conseguiti nelle ultime ore sono importanti: "Mi sembra che ci si stia muovendo nella giusta direzione". Ma invita alla cautela

MAREA NERA: L'ALBUM FOTOGRAFICO


Per la prima volta dalla fine di aprile non si registra fuoriuscita di petrolio dalla falla della Deepwater Horizon nel Golfo del Messico. Il merito è del "supertappo" installato dalla Bp, relativamente al quale sono ancora in corso dei test di controllo. Obama, che già il 15 luglio aveva definitito l'operazione un "segnale positivo", è tornato sull'argomento in giornata. Per il numero uno della Casa Bianca si tratta di una "buona notizia", ma la crisi non è ancora risolta: "E' importante non correre troppo", perché il lavoro "non è ancora finito" e "c'è ancora molto da fare".

Obama ha detto che il tappo calato sul pozzo di petrolio è, in ogni caso, "una buona notizia sia nel caso possa contenere completamente la fuoriuscita sia per raccogliere la maggior parte del greggio". Ha quindi aggiunto che la nuova cupola consentirà comunque di catturare "fino a 80mila barili al giorno".


Tutti gli aggiornamenti sulla Marea Nera

Leggi tutto