La città più cara al mondo? E’ in Africa

La vetta del podio spetta a Luanda: è africana la città più cara del mondo.
1' di lettura

Non è Londra, né Tokyo, né Mosca, ma l’impensabile Luanda in Angola. E’ quanto emerge dall’ultimo studio effettuato da Mercer che ha stilato la classifica delle città con il più alto costo della vita. GUARDA LE FOTO

Guarda la classifica con le foto

di Floriana Ferrando

Prendere una valigia, buttarci dentro l’essenziale e mollare tutto per trasferirsi dall’altra parte del mondo: tutti l’hanno pensato almeno una volta nella vita, ma bisogna scegliere con attenzione la propria destinazione per evitare che il sogno si trasformi in incubo.

A darci una mano arriva l’ultimo studio effettuato dalla società di consulenza Mercer, che ha stilato la classifica delle città più care del mondo; dall’America allo Stivale, sono ben 141 i centri urbani presi in considerazione.

Dimenticate la Los Angeles tutta pailettes e lustrini o l’ultramoderna Mosca (che si piazza comunque in quarta posizione): con sorpresa a dar del filo da torcere al portafoglio è Luanda, in Angola, che si guadagna il titolo di città più cara del mondo: qui un cd musicale costa quasi venti dollari contro i tredici di Berlino.

Il Giappone non è da meno e mette a segno una doppietta con Tokyo sul secondo scalino del podio e Osaka poco più indietro al sesto posto; mentre la medaglia di bronzo va sorprendetemente a un'altra città africana, Ndjalmena in Ciad. Invece sopravvivere nella Grande Mela, al ventisettesimo posto, non è così difficile come si potrebbe pensare.

Se siete cresciuti con il mito di Baywatch e non potete fare a meno di mare e tintarella scorrete oltre la centesima posizione e scegliete senza indugio fra le spiagge infinite di Miami e i gonnellini di paglia di Honolulu, mentre per vivere in Svizzera, a Zurigo o Ginevra (rispettivamente ottava e quinta posizione), dovrete avere uno stipendio da fare invidia a molti.

E l’Italia come si piazza? Milano è quindicesima, Roma ventiseiesima. Dunque, la capitale si difende bene, ma resta comunque più cara della patria della movida per eccellenza, Barcellona, ma anche di Praga e Bruxelles.

C’è poi chi non riesce a togliersi dalla testa quello spettacolo di musica e colori che è il Carnevale di Rio: niente paura, la città carioca è alla portata di quasi tutte le tasche; più cara invece Sao Paolo.

Gli Emirati Arabi Uniti, patria dei nuovi ricchi, sono più economici di quello che si possa immaginare, ma occhio alla scelta: Abu Dhabi, al cinquantesimo posto, resta comunque più cara di Dubai.

Londra e Parigi, la città del Big Bang e quella degli innamorati, si trovano esattamente allo stesso livello e dividono la diciassettesima posizione, mentre casca male chi ama i Paesi del Nord Europa: da Oslo a Cophenagen, dovrete tirare la cinghia.

Se siete a corto di risparmi non temete: tralasciando l'ultimo posto di Port Au Prince ad Haiti duramente provata dal terremoto, in fondo alla classifica ci sono luoghi per tutti i gusti: da Dallas negli Stati Uniti passando per Lima in Perù, dalla tedesca Leipzig a Manama in Bahrain, avrete l’imbarazzo della scelta.

Leggi tutto