Marea nera, una perdita ritarda il test sul nuovo tappo

1' di lettura

Lo ha reso noto la Bp. L’obiettivo della nuova struttura di contenimento da 75 tonnellate è di bloccare completamente il flusso del petrolio nel Golfo del Messico. A disposizione 48 ore per capire se funzionerà o meno. I risultati controllati ogni 6 ore

MAREA NERA: L'ALBUM FOTOGRAFICO

Una perdita in una condotta ad alta pressione ha nuovamente ritardato l'avvio del test di tenuta del nuovo tappo posizionato lunedì da Bp sulla falla nel Golfo del Messico. Lo ha reso noto il gigante petrolifero britannico. L'esperimento, che ha ricevuto il via libera di Washington, era stato già rimandato di 24 ore.

Il test dovrà verificare se la nuova struttura di contenimento di Bp da 75 tonnellate, installata lunedì scorso, riuscirà a fermare la perdita dal maxi giacimento Macondo nel Golfo del Messico.
L'obiettivo è di bloccare completamente il flusso di greggio, sorvegliando nel contempo i livelli della pressione che si formano dentro la 'cupola'. I risultati verranno controllati ogni 6 ore e il test durerà 48 ore.

Tutti i video sulla Marea Nera

Leggi tutto