Uganda, strage per due attentati kamikaze

1' di lettura

E' di 64 morti e 65 feriti il bilancio della duplice esplosione, che ha colpito due ristoranti di Kampala. La prima bomba è esplosa in un club di rugby, dove i soci stavano seguendo la finale dei mondiali di calcio. Si segue la pista degli Shabaab

Domenica di sangue in Uganda. Una duplice esplosione ha colpito due ristoranti della capitale Kampala. Secondo i dati forniti dalla polizia il bilancio degli incidenti sarebbe di 64 morti e 65 feriti. La prima bomba è esplosa in un club di rugby, dove i soci stavano seguendo la finale dei Mondiali di calcio; il secondo ordigno, invece, nel ristorante di cucina etiope a Kabalagala, un sobborgo a sud della città. Tra le vittime anche uno statunitense. L'unità di crisi della Farnesina, in contatto con l'ambasciata d'Italia a Kampala, sta verificando l'eventuale coinvolgimento di cittadini italiani nelle esplosioni.

Il presidente somalo Sheikh Sharif Ahmed ha condannato, il 12 luglio, gli attentati di Kampala, definendoli "diabolici". Gli attacchi non sono stati rivendicati, ma le autorità ritengono possano essere opera degli Shabaab, gruppo integralista somalo.

Leggi tutto