Olanda, giallo su un cuoco italiano trovato in un canale

1' di lettura

Si avvolge di un alone di mistero la morte di un nostro giovane connazionale trovato cadavere in un canale in un paesino alle porte di Amsterdam. La polizia non esclude nessuna pista: dal suicidio all’aggressione

Giallo in Olanda sulla morte di un cuoco italiano di 22 anni, trovato cadavere in un canale vicino ad Amsterdam. Simone Recrosio, originario di Ronco Canavese, in Piemonte, è deceduto a Neck, un villaggio alle porte della
metropoli olandese, nella notte tra mercoledì e giovedì. Da due anni lavorava presso il ristorante italiano Mario Uva e proprio i suoi colleghi hanno dato l'allarme non vedendolo arrivare al lavoro l'indomani.
    
Come ha riferito La Stampa, risaliva a lunedì l'ultima telefonata alla mamma Linda e al papà Almos, in cui Simone si era detto soddisfatto della sua vita in Olanda.

Mercoledì sera aveva detto a un amico chef che sarebbe andato a bersi una birra al pub da solo in bici, la stessa che è stata trovata posteggiata a una cinquantina di metri dal canale. La polizia non esclude alcuna pista, dal suicidio all'aggressione.

Leggi tutto