Pedofilia, perquisito arcivescovado in Belgio

1' di lettura

La procura di Bruxelles ha effettuato una perquisizione nel palazzo dell'arcivescovado di Mechelen in seguito alle accuse di abusi sessuali compiuti da alcuni preti

La Procura di Bruxelles ha effettuato una perquisizione nel Palazzo arcivescovile a Mechelen, a 25 km. a nord di Bruxelles, in seguito alle accuse di abusi sessuali su minori compiuti da alcuni preti. Lo il quotidiano fiammingo De Standaard, citando un portavoce della procura di Bruxelles.

Il portavoce della Procura di Bruxelles Jean-Marc Meilleur ha confermato al quotidiano De Standaard "le perquisizioni al Palazzo arcivescovile di Mechelen". "Abbiamo raccolto alla Procura - ha spiegato il portavoce - alcune dichiarazioni legate all'abuso sessuale di bambini nell'ambito della Chiesa; e le perquisizioni di oggi rientrano nell'ambito dell'inchiesta che abbiamo recentemente aperto al riguardo". Inoltre, secondo informazioni raccolte dal quotidiano belga, "la Procura vuole esaminare se ci sono ancora dei dossier all'Arcivescovado che non stati trasferiti alla specifica 'Commissione Adriaenssens' (dal nome del docente dell'Università di Lovanio che la presiede, ndr), creata per esaminare i casi di abuso sessuale all'interno della Chiesa.

Leggi tutto