Obama accetta le dimissioni di McChrystal

1' di lettura

Il comandante in capo delle truppe in Afghanistan è stato sollevato dal suo incarico dopo le critiche che aveva rivolto all'amministrazione Obama in un'intervista a Rolling Stone. Il suo posto sarà preso dal generale David Petraeus

Il presidente Usa Barack Obama ha sollevato dal suo incarico il comandante in capo delle truppe in Afghanistan, generale  Stanley McChrystal, dopo alcune sue dichiarazioni critiche in una intervista al settimanale Rolling Stone. Lo ha riferito un funzionario dell'amministrazione Obama.
Le autorità Usa hanno anche comunicato che a sostituire McChrystal sarà il generale David Petraeus, capo del Comando Centrale Usa.

Obama ha chiesto al Senato di ratificare in tempi brevi la sostituzione. Il cambio, ha detto il presidente, non implica un cambio di politica, ma ha sottolineato che la missione in Afghanistan ha bisogno di unita' nella squadra dedita alla sicurezza nazionale. Obama ha avvertito che non saranno piu' tollerate divisioni nella sua amministrazione e, in una dichiarazione letta alla Casa Bianca, ha detto di aver accolto le dimissioni di McChrystal con rammarico, ma con la consapevolezza che erano necessarie per garantire l'integrità del controllo civile sulla forza militare e per dare la spinta unitaria che serve a vincere la guerra. "Per quanto sia difficile perdere il generale McChrystal, credo che sia la giusta decisione per la nostra sicurezza nazionale" ha detto il presidente, "la condotta raffigurata in un articolo di recente pubblicazione non soddisfa gli standard che dovrebbero essere rispettati da un
generale al comando".

Il generale Stanley McChrystal, dal canto suo, ha ribadito il suo "forte appoggio" alla strategia del presidente Barack Obama in Afghanistan e ha aggiunto che, proprio in nome di questo rispetto, ha presentato le dimissioni.

L'avvicendamento al comando Usa in Afghanistan, dove il generale David Petraeus prenderà il posto di Stanley McChrystal, rappresenta "un cambio di personalità ma non modifica la (nostra) politica" nel paese mediorientale, ha precisato Obama.

Leggi tutto