New York, incriminato l’attentatore di Times Square

1' di lettura

Faisal Shahzad, l’americano di origini pachistane sospettato di essere l’ideatore del fallito attentato del 1 maggio scorso nel centro della Grande Mela è stato formalmente incriminato. Apparirà di fronte al giudice lunedì prossimo


GUARDA LE FOTO

Faisal Shahzad, l'americano di origine pachistana sospettato di avere progettato il fallito attentato di Times Square a New York, l'1 maggio scorso, è stato formalmente incriminato ieri dalla giustizia americana, che ha anche accusato i talebani pachistani di avergli fornito il loro aiuto.

Shahzad, 30 anni, dovrà apparire lunedì prossimo a mezzogiorno davanti a un tribunale per dire se si ritiene colpevole o non colpevole di dieci capi di imputazione, tra cui "tentativo di utilizzare un'arma di distruzione di massa", "possesso di arma da fuoco", "tentativo di compiere un atto di terrorismo internazionale".

Shahzad aveva parcheggiato un'auto imbottita di esplosivo a Times Square, disinnescata dagli artificieri, dopo l'allarme lanciato da alcuni ambulanti che avevano notato una strana fuoriuscita di fumo dal mezzo. Il giovane uomo è stato arrestato due giorni dopo il suo tentativo di attentato, mentre si preparava a partire per Dubai.

Leggi tutto