Filippine, ucciso un italiano manager di un albergo

1' di lettura

Segio Mazza, 38 anni, era direttore del reparto alimentare dello Sgangri-la Hotel a Makati City. Mentre camminava in strada a Manila è stato raggiunto da un colpo di arma da fuoco. L'ambasciatore italiano a Manila a SKY TG24: "Possile delitto passionale"

Un italiano che lavorava come manager in un hotel nelle Filippine è stato ucciso. L'uomo è morto mentre camminava lungo un affollato marciapiede nella città, raggiunto da un colpo alla testa. Secondo i media locali, la vittima è Sergio Mazza, 38 anni, che era direttore del reparto alimentare dello Sgangri-la Hotel a Makati City.

Mazza era diretto al lavoro quando un uomo armato, che era da solo, lo ha avvicinato nei pressi della Grand Shang Tower lungo Perea Street, intorno alle 7 e un quarto di mattina, aprendo il fuoco senza preavviso. Gli inquirenti stanno cercando di capire le ragioni del delitto e potrebbe essere un indizio il fatto che Mazza non è stato derubato e vicino al cadavere è stato ritrovato anche il telefonino.

La Farnesina ha confermato, tramite l'ambasciata italiana a Manila, l'uccisione del connazionale nelle  Filippine, precisando che Sergio Mazza era un cittadino italo-tedesco e titolare di doppio passaporto.

Leggi tutto