Marea nera, incendio su nave Bp blocca le operazioni

1' di lettura

Come riferito dalla stessa compagnia petrolifera, l'attività di recupero del greggio nel Golfo del Messico è stata temporaneamente sospesa. A causare lo stop un fulmine, che ha danneggiato l'imbarcazione, impegnata nel lavoro di pulizia

MAREA NERA: L'ALBUM FOTOGRAFICO

A poche ore dall'atteso discorso di Barack Obama sul disastro eco-ambientale nel Golfo del Messico, un nuovo incidente, sia pur di minore portata, ha coinvolto la British Petroleum. Un fulmine, infatti, ha colpito la nave della compagnia petrolifera, impegnata nelle operazioni di pompaggio per la pulizia della marea nera. L'incidente ha temporaneamente sospeso l'attività di recupero del greggio a bordo.

Ad annunciarlo è stata la stessa Bp, secondo quanto riportato dal quotidiano "Washington Post". La compagnia ha spiegato che sulla "Enterprise Discoverer", che pompa dal mare 630mila galloni di petrolio al giorno, l'incendio è stato rapidamente spento e nessuno è rimasto ferito. Le operazioni  di pulizia dovrebbero riprendere nel pomeriggio del 16 giugno.

L'incidente s'è verificato poche ore dopo l'audizione di Lamar McKay, capo di Bp America, al Congresso. L'interrogatorio s'è però risolto con un nulla di fatto, perché McKay si è rifiutato di impegnarsi sulla possibilità che la società petrolifera crei un fondo blindato di garanzia, da cui attingere per gli indennizzi delle persone delle imprese danneggiate dalla marea nera.

IL DISASTRO IN LOUISIANA: I VIDEO

Leggi tutto