Marea nera, Obama lancia il piano strategico

1' di lettura

Conto alla rovescia per il discorso, che il presidente degli Usa terrà dall'Oval Office. Come riferito da fonti della Casa Bianca, il capo di Stato offrirà una risposta chiara per affrontare l'emergenza. Si tratterà di un vero "punto di svolta"

MAREA NERA: L'ALBUM FOTOGRAFICO

Il disastro eco-ambientale nel Golfo del Messico continua a essere al centro delle attenzioni di Barack Obama. Nella serata del 14 giugno la Casa Bianca ha annunciato i nomi dei cinque nuovi membri, in gran parte scienziati e accademici, della commissione creata dallo stesso presidente, per studiare le cause del disastro e per fare raccomandazioni sul futuro delle perforazioni off-shore. Si tratta di Frances Beinecke (dirigente organizzazione no-profit su risorse naturali), Donald Boesch (professore scienze marine), Terry Garcia (National Geographis Society), Cherry Murray (rettore facoltà Scienze Applicate Harvard) e Frances Ulmer (Università Alaska).

Nel frattempo cresce l'attesa per il discorso, che Obama terrà alle 20.00 ora locale dall'Oval Office. Come anticipato dal portavoce della Casa Bianca Robert Gibbs, il presidente continuerà a insistere perché Bp crei un fondo blindato di garanzia per i pagamenti degli indennizzi alle vittime della marea nera. L'intervento, però, sarà soprattutto caratterizzato dalla presentazione del piano, per far fronte alla marea nera e per approcciare nuove politiche energetiche al fine di ridurre la dipendenza dell'America dai combustibili fossili.

Come riportato dallo stesso Gibbs, "il discorso coincide con un punto di svolta nella perdita del greggio". Esso s'articolerà in quattro punti: 1) cosa fare del petrolio fuoriuscito dal pozzo e per disinquinare le regioni colpite; 2) i passi da prendere per i risarcimenti; 3) i cambiamenti necessari per assicurare che il disastro non si ripeta mai più; 4) la necessità di ridurre la dipendenza dal petrolio e dai combustibili fossili. Il portavoce ha concluso, affermando: "Il presidente capisce bene le sfide e ha un piano chiaro per affrontarle".


IL DISASTRO IN LOUISIANA: I VIDEO

Leggi tutto
Prossimo articolo