Nube di cenere, riaprono gli scali britannici

1' di lettura

Il National Air Traffic ha revocato alle 8.00 ora italiana lo stop dei voli negli aeroporti londinesi di Heathrow e Gatwick. Ma è caos nei cieli europei. 1000 i voli cancellati in giornata, mentre restano chiusi i cieli olandesi

TUTTE LE FOTO: dall'eruzione in Islanda al caos in aeroporti e stazioni

AGGIORNAMENTI: tutte le notizie sulla nube di cenere e i suoi effetti

FENOMENI NATURALI: l'album fotografico

Hanno riaperto prima del previsto alcuni aeroporti della Gran Bretagna, rimasti chiusi nelle scorse ore insieme a quelli irlandesi e olandesi per la nube del vucano islandese. Il National Air Traffic Service ha infatti deciso la revoca già alle 7.00 ora locale (8.00 in Italia) dello stop dei voli negli scali londinesi di Heathrow e Gatwick, pur trattandosi, in ogni caso, d'un provvededimento parziale. Ed è ancora caos nei cieli europei. Come riferito da Eurocontrol, la nube di cenere prodotta dal vulcano islandese causerà, in giornata, la cancellazione di almeno 1000 voli sui 28mila previsti.

E lo spostamento verso sud delle ceneri vulcaniche provenienti dall'Islanda continua a creare disagi in Olanda, dove sono chiusi dalle 5.00 di questa mattina fino alle 15.00 gli aeroporti di Amsterdam-Schiphol e di Rotterdam.

Tutti gli aggiornamenti sulla nube del vulcano islandese





Leggi tutto