Bomba a Times Square: arresti anche a Boston

Un agente dell'Fbi entra in una casa di Boston
1' di lettura

Continua la caccia dell'Fbi a eventuali complici dell'uomo che ha lasciato un'autobomba a New York lo scorso due maggio

LE FOTO DELL'AUTOBOMBA A NEW YORK

Continua negli Usa la caccia ai presunti complici dell'autore del fallito attentato di Times Square del primo maggio scorso, Faisal Shahzad. L'Fbi, sta effettuando una serie di blitz in Massachusetts, New York, New Jersey e Connecticut. Finora sono stati fermati due sospetti pakistani a nord di Boston ma al momento solo per violazione delle norme sull'immigrazione. Le autorità federali hanno chiarito che "non esistono" nuove " minacce per la sicurezza o altri pericoli di attentato negli Stati Uniti".

Una portavoce dell'Fbi, Gail Marcinkiewicz, ha precisato che sono state effettuate alcune perquisizioni, in particolare a Watertown, un sobborgo di Boston, e che dalle indagini erano emerse "indizi e prove" a carico di persone sospette. La portavoce dell'Fbi si è limitata a precisare che le due persone sono state fermate per violazione delle leggi sull'immigrazione. Dalla casa perquisita a Watertown agenti dell'Fbi hanno sequestrato scatole di carte e computer. E' stata anche perquisita una stazione di servizio a Brookline, sempre in Massachusetts, e abitazioni a Long Island nello stato di New York.

Leggi tutto