Cina, folle irrompe in un asilo e fa strage

1' di lettura

L'uomo ha ucciso sei bambini, un maestro e ha ferito una ventina di bimbi. Poi si è tolto la vita. L'aggressione in una scuola della provincia dello Shaanxi. E' il sesto episodio di questo genere verificatosi negli ultimi due mesi nel Paese

Nuovo attacco contro una scuola in Cina: un uomo ha fatto irruzione in un asilo della provincia dello Shaanxi, nel nord-ovest del Paese, e ha ucciso ad accettate sei bambini e un maestro. Altri 20 piccoli sono rimati feriti. L'aggressore si è poi tolto la vita. L'attacco, avvenuto nella contea di Nanzheng, è destinato a riaccendere il dibattito sulla sicurezza perché è il sesto di questo genere negli ultimi due mesi.

I precedenti avevano causato 17 morti - tra cui 15 bambini - e 80 feriti. Il presidente Hu Jintao e il premier Wen Jiabao avevano ordinato un rafforzamento delle misure di protezione attorno a scuole e asili e alla polizia è stato chiesto di identificare chiunque possa rappresentare una minaccia per i bambini. Secondo gli esperti potrebbe esserci stato un effetto di emulazione dopo che i media avevano dato ampio risalto agli ultimi attacchi.

Leggi tutto