Obama: tassa di 1 cent su ogni barile di petrolio

Barack Obama
1' di lettura

La proposta del presidente finalizzata a finanziare un fondo da usare in casi di disastri ambientali. Intanto davanti alle coste della Lousiana una minicupola tenta di bloccare la Marea Nera

GUARDA LE FOTO DELLA MAREA NERA

Barack Obama ha proposto di tassare le compagnie petrolifere di un centesimo di dollaro per ogni barile di petrolio prodotto per finanziare l'aumento di sicurezza dopo il disastro della Marea Nera in Louisiana. I fondi stimati in 118 milioni di dollari l'anno, andranno in un fondo destinato a un programma di risposta ai rischi di marea nera. L'Amministrazione Obama suggerisce inoltre di alzare a 1,5 miliardi di dollari il tetto per gli indennizzi.

Intanto davanti alle coste meridionali degli Stati Uniti si sta cercando di fermare l'avanzare del petrolio fuoriuscito dalla piattaforma della British Petroleum. Una mini-cupola, del peso di circa due tonnellate, ha raggiunto i fondali a una profondità di circa 1.500 metri, ma non è stata ancora posizionata in attesa degli ultimi controlli. Una prima cupola più grande e pesante installata nei giorni scorsi è risultata inutilizzabile a causa del ghiaccio che si è formato in cima al dispositivo. Per evitare disagi analoghi gli ingegneri della Bp stanno pensando di lavorare con acqua calda e metanolo. I robot che stanno manovrando la mini cupola dovrebbero essere in grado di posizionarla entro domani.

Tutti gli aggiornamenti video sulla Marea Nera:

Leggi tutto