Gran Bretagna, avanti i Conservatori con David Cameron

1' di lettura

I laburisti di Gordon Brown sono il secondo partito. Nessuno riuscirebbe a raggiungere la maggioranza assoluta. Cameron: posso governare. SEGUI GLI AGGIORNAMENTI

GLI AGGIORNAMENTI SU SKY TG24

ELEZIONI IN GRAN BRETAGNA: TUTTE LE IMMAGINI

Dopo una lunga campagna elettorale, combattuta a colpi di confronti tv, giunge all'ultimo capitolo la corsa made in Uk per la conquista del numero 10 di Downing street. E' il momento della resa dei conti per Gordon Brown, David Cameron e Nick Clegg.

Il primo exit poll congiunto SkyNews, Itv e Bbc, assegna ai conservatori di David Cameron 307 seggi, 19 in meno della maggioranza di 326 parlamentari necessari per governare da soli configurando al momento l'incubo del parlamento paralizzato (Hung Parliament) privo di una netta maggioranza.
Non accadeva dal 1974 al conservatore Edward Heath.
I laburisti di Gordon Brown sono il secondo partito con 255 deputati. Alla fine, deludente il risultato dell'astro nascente, il liberal-democratico Nick Clegg fermo a 59 seggi.

"Con questi numeri posso governare". E' così che Cameron ha salutato il primo risultato dopo la chiusura dei seggi.

Le ipotesi sul tavolo ora per il leader conservatore sono due: o otterrà dalle altre formazioni i voti necessari o proverà a dare vita a un governo di minoranza. Ha tempo fino al 25 maggio, giorno in cui Queen Elisabeth leggerà il discorso al Parlamento, di fatto il programma del governo scirtto dal premier designato.

I conservatori sembrano essere andati meglio di quanto prevedevano i sondaggi. Questo il commento a caldo del ministro dell'Interno Alan Johnson. "Rispettiamo il volere degli elettori britannici", ha affermato Johnson intervistato a Sky News. E ha aggiunto: "Non abbiamo problemi a fare accordi o coalizioni".

Elezioni in Gran Bretagna - Tutti gli aggiornamenti video:

Leggi tutto