Corsa contro il tempo per fermare la Marea Nera

1' di lettura

La fuoriuscita di petrolio è arrivata a minacciare il delta del Mississippi e dell'Alabama. La BP ammette che la perdita è dieci volte superiore alle stime iniziali. Da lunedì in azione la cupola di acciaio per catturare il greggio

GUARDA LA FOTOGALLERY

La Guardia Costiera americana ha detto che Bp è riuscita a chiudere una delle tre falle delle piattaforma. Nonostante questo intervento, il flusso complessivo di petrolio riversato nel Golfo del Messico non dovrebbe essere ridotto di molto, ma la chiusura della falla semplificherà le operazioni di contenimento. Nonostante la compagnia si stia impegnando con forza a contenere l'epica fuoriuscita di greggio, il mondo politico inizia a mostrare i primi dubbi sulla sicurezza delle operazioni di perforazione off shore.

La compagnia petrolifera britannica, impiegando veicoli sottomarini comandati a distanza, ha tappato una delle tre falle, ma il petrolio continua a sgorgare ad un ritmo di 5.000 barili (795.000 litri) al giorno, come ha fatto sapere la National Oceanic e Atmospheric Administration.

Bp comincerà probabilmente a catturare il petrolio della marea nera con la 'cupola' di cemento e acciaio in viaggio oggi verso il Golfo del Messico a partire da lunedì. Lo ha annunciato un portavoce della societa' petrolifera. 

La cupola non è mai stata testata alle profondità della falla, e Bp ha detto che non vi sono garanzie di successo. "Quello che potrebbe succedere qui, sarà essere un po' frustrante all'inizio, ma sono fiducioso che troveremo un modo per farlo funzionare", ha spiegato Doug Suttles, chief operating officer di Bp, alla Cnn.

Intanto le squadre di soccorso lottano contro il tempo oggi nel Golfo del Messico, cercando di approfittare delle condizioni meteorologiche favorevoli per contenere l'enorme chiazza di petrolio prima che arrivi a toccare le coste degli Stati Uniti.

Le squadre addette alla pulizia sono ferme per qualche giorno, mentre la chiazza formata dal petrolio che fuoriesce da un pozzo sottomarino danneggiato si muove lentamente nelle acque calme, e una flottiglia di barche ha disposto barriere di contenimento per diverse miglia.

"I venti ci sono favorevoli, ma domani lo saranno meno", ha spiegato il governatore della Louisiana, Bobby Jindal, da New Orleans.




Leggi tutto