Amsterdam, panico per falso allarme bomba

1' di lettura

Il caos causato da un grido che aveva fatto pensare ad un imminente attentato dinamitardo ha causato una cinquantina di feriti leggeri ad una cerimonia commemorativa della fine della seconda guerra mondiale. GUARDA IL VIDEO

La polizia olandese ha arrestato un uomo di 39 anni sospettato di essere il responsabile del  falso allarme bomba che ha provocato il panico durante la cerimonia di commemorazione delle vittime della Seconda Guerra Mondiale ad  Amsterdam. Nel fuggi fuggi una cinquantina di persone sono rimaste  ferite e gli addetti alla sicurezza hanno fatto uscire  precipitosamente dalla piazza la Regina Beatrice e gli altri membri  della famiglia reale che partecipavano alla cerimonia.

L'uomo, che ha precedenti per reati violenti e di droga, era  vestito come un ebreo ortodosso e durante il minuto di silenzio delle  vittime ha gridato senza motivo. Immediatamente dopo qualcuno ha visto una borsa sospetta ed è scattato il panico da bomba. Nessun ordigno è stato rivenuto, ha dichiarato in seguito la polizia. L'incidente è avvenuto un anno dopo il fallito attentato contro la Regina Beatrice,  quando il 29 aprile scorso 7 persone sono morte alla parata di Apeldoorn.

Leggi tutto