Times Square, Obama: "Complotto fallito grazie ai cittadini"

1' di lettura

Il presidente degli Stati Uniti ha assicurando che sarà fatta giustizia. E ha elogiato "i newyorchesi che ricordano al resto dell'America come non vivere nella paura". Arrestato il presunto autore del fallito attentato: "Ho agito da solo". FOTO E VIDEO

GUARDA LE FOTO

Come preannunciato dal portavoce della Casa Bianca Robert Gibbs, il presidente Barack Obama ha rilasciato una pubblica dichiarazione sul fallito attentato di New York e sull'arresto del presunto esecutore Faisal Shahzad. Avvertito della cattura pochi minuti dopo mezzanotte dal capo dell'antiterrorismo John Brennan, il capo di Stato americano ha detto che si sta indagando, per appurare se Shahzad avesse legami con gruppi terroristici.

Poi, dopo aver assicurato che "sarà fatta giustizia", Obama ha dichiarato che il complotto di Times Square è fallito grazie all'azione di cittadini vigilanti. Inevitabile, quindi, l'elogio e il ringraziamento ai newyorchesi, che "ricordano al resto dell'America come non vivere nella paura".

Al contempo, però, il numero uno della Casa Bianca ha invitato alla vigilanza. L'attentato fallito a Times Square è infatti un "promemoria", che deve rammentare a tutti che "i nemici dell'America non si fermano davanti a niente, pur di uccidere e distruggere il nostro modo di vita".

GUARDA TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SUL FALLITO ATTENTATO DI NEW YORK

Leggi tutto