Sarkozy: metteremo al bando il burqa

1' di lettura

Il governo francese ha annunciato un disegno di legge che prevede il divieto di portare il velo integrale in tutti i luoghi pubblici. Contraria al provvedimento l'opposizione. Il Consiglio di Stato aveva espresso parere negativo

Presto il governo francese vieterà l'uso del velo islamico integrale in ogni luogo pubblico. La decisione è stata presa dal Consiglio dei ministri che ha annunciato per maggio un disegno di legge per regolamentare il divieto di indossare il burqa in qualsiasi luogo pubblico; il burqa, infatti, ricopre totalmente il corpo della donna che lo indossa, nascondendo perfino gli occhi dietro un rettangolo di stoffa, intrecciato in modo tale da lasciarle il minimo di visibilità per spostarsi autonomamente e in Francia sono circa 2.000 le donne che lo portano.

Più volte il presidente Nicolas Sarkozy ha definito il velo islamico integrale "un'offesa alla dignità delle donne”. Come ha spiegato il portavoce del governo Luc Chatel, "si tratta di tenere sotto controllo il fenomeno. Legiferiamo per il futuro, indossare il velo integrale è segno di un ripiegamento comunitario e di un rifiuto dei nostri valori”. Il disegno di legge dovrà comunque passare anche l'esame dal Consiglio di Stato, la più alta giurisdizione amministrativa francese, che lo scorso marzo aveva però espresso perplessità sulla possibilità di un divieto totale. Se il disegno diventasse legge, questa potrebbe essere dichiarata incostituzionale dal Consiglio.

Guarda anche:
"Vietare il burqa sarebbe anticostituzionale"
Burqa vietato nuovo scontro tra Lega e Opposizione
Treviso, cacciata dal supermercato perchè indossa il burqa

Leggi tutto